Venditori porta a porta di rilevatori fughe di gas a Belluno: attenzione agli acquisti!

Piazza Duomo a Belluno (Luca Mares)
Piazza Duomo a Belluno (Luca Mares)

BELLUNO – Stanno passando in questi giorni, nel comune di Belluno,  alcuni venditori porta a porta di apparecchi per la rilevazione di fughe di gas. Un’attività ormai già nota in provincia e di frequente segnalata dai cittadini con notevole preoccupazione.

Con puntualità, tra ieri ed oggi, sono pervenute a Bim Gsp le segnalazioni di alcuni utenti gas del capoluogo sospettosi per la visita ricevuta, dubbiosi se procedere con l’acquisto, peraltro oneroso, e desiderosi di sapere se l’installo sia effettivamente obbligatorio.

«Innanzitutto un chiarimento: non si tratta di personale incaricato dalla nostra società – spiega Bim Gestione Servizi Pubblici – pur gestendo reti gas, non abbiamo addetti alla vendita di tale apparecchi né abbiamo personale autorizzato a ritirare soldi in contanti.Qualora capitasse di incontrare persone che tentano di fare questo a nome di Gsp, è opportuno rivolgersi a Polizia o Carabinieri. Non vi è, poi, alcun obbligo per gli utenti che utilizzano il gas all’installazione di questi strumenti, la scelta di acquistarli è del tutto soggettiva e facoltativa, non obbligatoria: invitiamo, quindi, l’utenza servita, ed in particolare le persone anziane, a valutare con attenzione la proposta e la spesa da sostenere».

Gsp, quindi, raccomanda consapevolezza ed attenzione prima di procedere con acquisti onerosi ed invita, in caso di dubbio o necessità di chiarimentia contattare il Servizio Clienti della società ai numeri 840 000 032 (da rete fissa) oppure 0437 938002 (da mobile o per chiamate via internet).

Commenta per primo

Lascia un tuo commento all'articolo ...

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.