Algudnei ad Amalfi: la tradizione ladina in rete

Immagine archivio
L’interno del Museo Algudnei di Dosoledo in Comelico Superiore

COMELICO SUPERIORE – L’accoglienza nei musei passa anche attraverso il web. È stata questa una delle proposte emerse dal Terzo Convegno Nazionale dei Piccoli Musei tenutosi ad Amalfi (Sa) il 5-6 novembre.

Significativa è stata la la testimonianza dello Spazio Algudnei di Comelico Superiore, invitato dal presidente dell’APM Giancarlo Dall’Ara a portare la sua esperienza con un contributo dal titolo “Cultura Ladina: la tradizione millenaria rivive nel web 2.0”.

«Il nostro museo ha sviluppato un rapporto nuovo fra tecnologie e cultura ladina» spiega Marta De Zolt, curatrice dei profili social Algudnei, «attraverso il web 2.0 dialoghiamo non solo con gli abitanti della Val Comelico ma abbiamo creato uno spazio virtuale dove anche i ladini delle altre valli possono confrontarsi, farci conoscere le loro tradizioni e interagire con noi».

L’accoglienza di un museo, tema del Convengo e valore condiviso dall’Associazione Nazionale dei Piccoli Musei, passa anche attraverso il web e «Algudnei ha illustrato gli aspetti fondamentali di un social accogliente» continua Marta De Zolt «che sono l’attenzione e l’interazione con gli utenti, proporre temi stimolando la curiosità per la nostra vallata e soprattutto lasciare libero spazio al dialogo e al confronto».

Algudnei è presente su facebook (www.facebook.com/algudnei) e twitter (@Algudnei) e dialoga con i followers pubblicando immagini, proverbi e aneddoti della cultura ladina dando vita ad un Archivio Interattivo delle Tradizioni in formato 2.0 che raccoglie, e accoglie, stimoli e confronti superando i confini della vallata e della stessa ladinia.

1 Trackback / Pingback

  1. Algudnei ad Amalfi: la tradizione ladina in rete | Belluno 24h

Lascia un tuo commento all'articolo ...

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.