Colazione e merenda a Samarcanda

La "bottega" della Onlus Samarcanda
La “bottega” della Onlus Samarcanda

BELLUNO – A colazione, senza neanche rendercene conto, facciamo spesso il giro del mondo in 10 minuti: caffè, cacao, the, zucchero, assieme a molti altri prodotti, compiono un lungo viaggio prima di arrivare da noi.

Ma chi ha lavorato per permetterci di cominciare la giornata con il piede giusto? Come vive la persona che ha coltivato il nostro tanto amato e indispensabile caffè?

A Samarcanda potete trovare le risposte a queste domande e conoscere le storie e i progetti dai quali nascono i prodotti del commercio equo.

Il momento giusto per farlo è venire a fare colazione in bottega, assaggiare i nostri buonissimi dolci equi e, davanti a una tazza di caffè giusto, scambiare qualche parola con i volontari che saranno a disposizione per soddisfare ogni vostra curiosità.

Quest’anno, in particolare, vogliamo dare rilievo al progetto Manduvirà, in cui Samarcanda crede molto, promosso e sostenuto dal consorzio Altromercato. In Paraguay, infatti, per la prima volta, i coltivatori saranno anche proprietari della fabbrica che trasforma la canna da zucchero.

I produttori hanno superato e stanno ancora affrontando immense difficoltà, non solo economiche, per portare a termine il loro progetto.

E’ un evento storico, un sogno che si realizza, un risultato epocale. Chi passerà in bottega potrà conoscere tutta la storia, e scoprire come sostenere concretamente il progetto (è sufficiente, ad esempio, acquistare un pacco di zucchero).

Vi aspettiamo: sabato 10 novembre Belluno dalle 9.00 alle 12.30. L’appuntamento proseguirà nel pomeriggio con la merenda, dalle 15.30 alle 19.00; sabato 10 novembre a Pieve di Cadore, dalle 10.30 alle 12.30; sabato 17 novembre a Feltre, dalle 9.00 alle 12.30. (Elisa Zampieri)

Commenta per primo

Lascia un tuo commento all'articolo ...

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.