Hockey: Alleghe pollice alzato mentre per il Cortina un altro stop

Ottime le prestazioni del portiere dell'Alleghe (Tonino Zampieri - Tiellephoto.it)
Ottime le prestazioni del portiere dell’Alleghe (Tonino Zampieri – Tiellephoto.it)

Nella dodicesima giornata di Serie A,  il Val Pusteria travolge il Valpellice nel big match e allunga in testa alla classifica. L’Alleghe piega un Milano sottotono, l’Asiago beffa all’overtime il Cortina, Bolzano corsaro a Pontebba, a Canazei i rigori premiano il Val di Fassa.

ALLEGHE – Alleghe decimato dagli infortuni: fuori Alberto Fontanive, Gino Guyer e Nicola Fontanive, torna in difesa Sean McMonagle. Nel Milano roster al completo per coach Massimo Da Rin. Parte bene l’Alleghe che fa la partita, il Milano copre tutti gli spazi e mantiene basso il proprio baricentro. Dopo una lunga fase di stallo, la partita si sblocca in favore dei padroni di casa. Ci pensa Jari Monferone a fare esplodere il “De Toni”, bucando Raycroft nello slot per la rete delle “Civette”. Il primo tempo finisce con l’Alleghe avanti di misura. Nella frazione centrale Rocco e Johansson sfiorano il raddoppio per gli agordini, Raycroft si salva in qualche maniera. Si fa vedere il Milano con Iori, che manca di un soffio il pareggio, dopo un servizio d’oro di Edoardo Caletti. L’Alleghe mantiene alta la tensione e pesca il raddoppio: in superiorità numerica (De Marchi in panca puniti) Da Tos fredda Raycroft e porta a due le reti per i suoi. Il gol tramortisce il Milano, che incassa anche il 3:0. Sean McMonagle beffa da due passi Raycroft. Nel terzo tempo l’Alleghe si limita al compitino, concede poco al Milano e sembra in grado di gestire al meglio il risultato. Le Civette chiude dono definitivamente i conti: il poker porta la firma di Matt Waddell. E’ il gol che chiude la contesa. Per l’Alleghe vittoria meritata, per il Milano fisicamente provato dalla partita di Bolzano, una serata da dimenticare in fretta.

Alleghe Tegola Canadese – Milano Rossoblu 4:0 (1:0, 2:0, 1:0)

Alleghe Tegola Canadese: Adam Dennis (Davide Fontanive), Francesco De Biasio, Matt Waddell, Carlo Lorenzi, Nicholas Kuiper, Sean McMonagle, Luka Tosic, Diego Soppera, Kewin Adami, Milos Ganz, Soel Costantin; Jeff Lo Vecchio, Jonas Johansson, Vince Rocco, Manuel De Toni, Manuel Da Tos, Jari Monferone, Davide Testori, Patrick Tormen, Daniele Veggiato. Coach: Tom Pokel.

Milano Rossoblu: Andrew Raycroft (Paolo Della Bella), Alessandro Re, Andreas Lutz, Matt De Marchi, Marvin Degon, David Liffiton, Federico Betti, Francesco Borghi; Luca Ansoldi, Diego Iori, Edoardo Caletti, Manuel Lo Presti, Marcello Borghi, Tommaso Goi, Michael Mazzacane, Matt Ryan, Tommaso Migliore, Niccolò Latin. Coach: Massimo Da Rin.

Reti: 1:0 Jari Monferone (18.41), 2:0 Manuel Da Tos (29.41), 3:0 Sean McMonagle (31.36), 4:0 Matt Waddell (53.19).

CORTINA D’AMPEZZO – Nel Cortina non rientra J.P Levasseur a difesa della gabbia, Renè Baur rimane il guardiano della gabbia ampezzana. Asiago che ritrova il terzino Dan Sullivan, ex di turno, ancora fuori il lungodegente Davide Nicoletti. Parte bene la formazione di Beddoes, che trova quasi subito il vantaggio in powerplay: conclusione dalla blu di Edwardson, Tordjman non trattiene, Gron è lesto a raccogliere il rimbalzo e a infilare il portiere vicentino. Il Cortina continua a macinare gioco, il raddoppio è cosa fatta al 5.36: Gron, in inferiorità numerica (fuori Zandonella) sorprende la difesa dell’Asiago e infila in contropiede solitario Tordjman per il 2:0. L’Asiago tenta la reazione, sfiorando più volte il primo gol della serata. In casa Cortina c’è un uomo solo al comando: Stanislav Gron. Il top scorer di Bratislava si inventa il gol della serata, bruciando tutta la difesa dell’Asiago e infilando per la terza volta Josh Tordjman. Nella frazione centrale buona partenza dell’Asiago che accorcia con Chris Di Domenico, bravo a infilare di prima intenzione Baur, dopo un disco d’oro servito da Layne Ulmer. L’Asiago fa la partita e inizia a macinare gioco. Gli ospiti accorciano ulteriormente e rientrano in partita. Tocco sottomisura di Sean Bentivoglio e la rete ampezzana si gonfia nuovamente. L’Asiago però non ha fatto i conti con Stanislav Gron. L’attaccante dei padroni di casa cala il poker, dopo un’azione personale e riporta sul doppio vantaggio il Cortina. In chiusura di frazione  i ragazzi di Beddoes trovano il 5:2 con De Bettin, a due  secondi dalla seconda sirena, ancora Sean Bentivoglio realizza il 5:3 che mantiene i vicentini in linea di galleggiamento. Nel terzo drittel partita sempre vivace, tanti i capovolgimenti di fronte, il Cortina tiene, l’Asiago preme alla caccia del gol. E’ Luca Rigoni a riaprire definitivamente i conti, con l’Asiago, a dieci minuti dalla fine, che torna a sperare. Finale thrilling. Gli ospiti in powerplay e senza Tordjman, trovano all’ultimo respiro il pari con un numero d’alta scuola di Chris Di Domenico, che rimanda la contesa all’overtime. I vicentini sembrano rinati e completano il capolavoro: Ulmer dopo 22 secondi manda in paradiso l’Asiago. Per il Cortina tante, troppe recriminazioni.

Hafro Cortina – Migross Supemercati Asiago 5:6 d.t.s (3:0, 2:3, 0:2, 0:1)

Hafro Cortina: Renè Baur (Luca Burzacca); Darrell Hay, Paul Albers, Luca Zandonella, Michele Zanatta, Gabriele Moretti, Luca Zanatta; Derek Edwardson, Stanislav Gron, Matt Siddall, Giorgio De Bettin, Luca Felicetti, Ryan Dingle, Francesco Adami, Christian Menardi, Andrea Moser, Andrea Baldo. Coach: Clayton Beddoes.

Migross Supermercati Asiago: Josh Tordjman (Alessandro Tura), Enrico Miglioranzi, Michele Strazzabosco, Stefano Marchetti, Dan Sullivan; Nicola Tessari, Dave Borrelli, Mirko Presti, Luca Rigoni, Matteo Tessari, Michele Stevan, Layne Ulmer, Sean Bentivoglio, Federico Benetti, Chris Di Domenico, Paul Zanette, Josè Magnabosco. Coach: John Parco.

Reti: 1:0 Stanislav Gron (2.03), 2:0 Stanislav Gron (5.36), 3:0 Stanislav Gron (13.24), 3:1 Chris Di Domenico (24.17), 3:2 Sean Bentivoglio (32.40), 4:2 Stanislav Gron (36.54), 5:2 Giorgio De Bettin (39.20), 5:3 Sean Bentivoglio (39.58), 5:4 Luca Rigoni (50.04), 5:5 Chris Di Domenico (59.12), 5:6 Layne Ulmer (60.22).

Serie A le partite di giovedì  25 ottobre (12° giornata stagione regolare):

Lupi Fiat Professional Val Pusteria – Valpellice Bodino Engineering 6:2 (3:1, 1:0, 2:1)
Hafro Cortina – Migross Supemercati Asiago 5:6 d.t.s (3:0, 2:3, 0:2, 0:1)
Val di Fassa Ferrarini – Renon Sport Renault Trucks 4:3 d.t.r (1:0, 0:2, 2:1, 0:0, 1:0)
Alleghe Tegola Canadese – Milano Rossoblu 4:0 (1:0, 2:0, 1:0)
Aquile Fvg Pontebba – HC Bolzano 1:5 (0:1, 1:1, 0:3)

Classifica Serie A dopo la 11° Giornata

1. Lupi Fiat Professional Valpusteria 33 punti
2. Valpellice Bodino Engineering 24
3. Renon Sport Renault Trucks 24
4. Alleghe Tegola Canadese 21
5. Hc Bolzano 20
6. Migross Supermercati Asiago 15
7. Milano Rossoblu 15
8. Val di Fassa Ferrarini 13
9. Hafro Cortina 10
10. Aquile FVG Pontebba 5

Informazioni su Redazione 10871 Articoli
GOBelluno Notizie © è un quotidiano on line che tratta argomenti inerenti alla Provincia di Belluno. E' una testata giornalistica registrata al Tribunale di Belluno in data 21/12/2011 al n. 7 del Registro della stampa e con Direttore Luca Mares.

Commenta per primo

Lascia un tuo commento all'articolo ...

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.