Chies e le sue montagne

Da sx Mauro Munaro, Gianluca Dal Borgo, Elisa De Battista e Francesco Barattin organizzatori della "Chies e le sue montagne"
Da sx Mauro Munaro, Gianluca Dal Borgo, Elisa De Battista e Francesco Barattin organizzatori della “Chies e le sue montagne”

CHIES D’ALPAGO – «La passione per la montagna in tutte le sue derivazioni e la voglia di renderle omaggio. La passione per il proprio territorio, per la propria terra, e la convinzione di poterla tenere viva anche con piccoli gesti».

L’organizzazione di “Chies e le sue montagne”, rappresentata martedì da Gianluca Dal Borgo, Mauro Munaro, Francesco Barattin ed Elisa De Battista, ha voluto sintetizzare con la lettura di queste parole di Maudi De March lo spirito della rassegna che penderà il via venerdì 12 ottobre, per concludersi sabato 19.

E’ giunta alla sua 11. edizione e sarà la prima senza Maudi, insegnante-giornalista-alpinista anima e motore di questo “qualcosa dedicato al mondo verticale e ai suoi cavalieri”, caduto proprio in montagna, il 10 agosto scorso sul Cridola, con Andrea Zanon e David Cecchin.

Un omaggio sobrio e discreto quello che l’organizzazione ha voluto dedicare a Maudi. Un omaggio che si concretizzerà anche in ognuna delle serate in programma, con la lettura di alcuni brani tratti dai suoi scritti.

Nutrito, anche se ridotto di qualche giorno, è il programma messo a punto dagli organizzatori, «da sempre fantomatico, assolutamente informale e inufficiale»che lavorano in sinergia con il Comune, la Comunità Montana, la Pro Loco, il Cai, il Soccorso Alpino, Dolomiti Ski Alp, la Biblioteca Popolare, il radio club “Zanon”, Alpago 2 ruote & solidarietà e i donatori del Sangue.

Si comincerà venerdì a Soccher di Ponte nelle Alpi (alle 18 all’area boulder) con “Quatro ciacole intorno al fuoco”, incontro con lo scrittore-agricoltore Devis Bonanni, si chiuderà sabato 20 (ritrovo alle 8.30) con la Santa Messa sul Col Mat. Entrambe le giornate saranno realizzate in sinergia con “Oltre le Vette”, una sinergia, ha spiegato Dal Borgo, «voluta perché siamo convinti che dobbiamo avere un dialogo con la città».

Nel mezzo, tanti appuntamenti, ognuno in un luogo diverso del comune di Chies. Domenica 14 alle 10 la Val Salatis Jet, gara di corsa in montagna da Malga Cate al monte Lastè; martedì 16 al ristorante da Mario a Irrighe (inizio ore 21) “La storia dell’arrampicata in Cadore”; mercoledì 17, sempre alle 21, in chiesa a Funes il concerto “Echi ed armonie dei paesi montani; giovedì 18 alla palestra delle scuole medie di Chies incontro con i campioni olimpici Oscar De Pellegrin e Daniele Molmenti (ore 21), venerdì 19 “L’invernale dell’alta via 7 dell’Alpago” raccontata dall’autore, Roberto Cervi (ore 21, locanda Barattin di San Martino).

Il dettaglio della manifestazione e i resoconti delle serate su www.2ruotealpago.it.

Informazioni su Redazione 10341 Articoli
GOBelluno Notizie © è un quotidiano on line che tratta argomenti inerenti alla Provincia di Belluno. E' una testata giornalistica registrata al Tribunale di Belluno in data 21/12/2011 al n. 7 del Registro della stampa e con Direttore Luca Mares.

Commenta per primo

Lascia un tuo commento all'articolo ...

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.