Calcio serie D: un pareggio prestigioso per l’A.C. Belluno 1905

L'A.C. Belluno 1905 serie D allo Stadio Polisportivo di Belluno
L’A.C. Belluno 1905 serie D allo Stadio Polisportivo di Belluno

BELLUNO – Importante pareggio casalingo per l’A.C. Belluno 1905 contro una squadra quotata come il Legnago. Partita che si chiude a reti inviolate ma sicuramente le emozioni non sono mancate.

Nei primi minuti di gioco il Legnago mantiene il pallino del gioco ma la prima vera occasione capita nei piedi di Corbanese che ruba palla in area di rigore avversaria ma il suo tiro di sinistro è debole. All’11′ il Legnago si rende pericoloso con Moresco che calcia a botta sicura su cross di Michelotto ma D’Antimo devia in angolo. Al 20′ Corbanese prova a sorprendere Cristofoli dalla lunga distanza ma il portiere ospite si salva in due tempi. Al 31′ Moresco scatta sul filo del fuorigioco e da posizione defilata calcia in porta ma D’Antimo si rifugia in angolo. Al 42′ Acka serve Duravia con un lancio profondo; l’esterno gialloblu si accentra e mette dentro un cross teso per Radrezza che in spaccata calcia fuori di poco

La ripresa si apre ancora con il Belluno in attacco e al 51′ Masoch crossa bene per Corbanese, ma l’attaccante gialloblu non riesce a coordinarsi per il tiro. Al 57′ Zerbato serve di testa Moresco ma il tiro da fuori area finisce alto. Al 16′ è ancora il numero 9 del Legnago a rendersi pericoloso con un colpo di testa, su cross di Babuin, ma D’Antimo para sicuro. Al 73′ Radrezza si presenta a tu per tu con l’estremo difensore ospite dopo un pasticcio difensivo, ma il suo tiro finisce fuori per una questione di centimetri. Al 80′ il Legnago si rende pericoloso con un tiro dal limite di Michelotto ma la palla finisce sopra la traversa. Dopo 4′ di recupero l’arbitro fischia la fine della partita. Per il Belluno un punto prezioso contro una squadra che lotterà per le zone alte di classifica.

A.C Belluno 1905: 1. D’Antimo, 2. Brichese, 3. Gallonetto, 4. Acka (16. Padovan 30’st), 5. Brustolon, 6. Sommacal, 7. Masok (18. De Filippo 25’st), 8. Furlan, 9. Corbanese, 10. Radrezza, 11. Duravia. A disposizione: 12. Rossetto, 13. Reato, 14. Moretti, 15. Luisetto, 17. Ackon. Allenatore: Roberto Raschi.

Legnago: 1. Cristofoli, 2. Cadorin, 3. Babuin (13. Trevisani 37’st), 4. Guardigli (15. Valente 22’st), 5. Pimazzoni, 6. Baggio, 7. Michelotto, 8. Bacher, 9. Moresco, 10. Florian (18. Pace 13’st), 11. Zerbato. A disposizione: 12. Romano, 14. Dal Degan, 16. Nicolis, 17. Piccoli. Allenatore: Andrea Orecchia.

Arbitro: Andrea Papalini, 1°Assistente Giulio Bassutti, 2°Assistente Massimo Mel.

Ammoniti: Guardigli, Cadorin, Masoch.

Recupero: 0’ pt, 4’ st.

Intervista all’allenatore Raschi: «Sono molto soddisfatto per la prestazione di oggi» spiega il mister gialloblu. «Il Legnago è una buonissima squadra e a parte i primi minuti dove abbiamo rischiato in alcune occasioni direi che il punto è più che meritato. Potevamo anche vincere la partita, soprattutto con il tiro di Radrezza che è uscito di pochissimo. Questo risultato ci da continuità dopo la vittoria di domenica scorsa. Abbiamo ancora grossi margini di miglioramento ma questo è l’atteggiamento giusto se vogliamo raggiungere la salvezza il prima possibile».

Commenta per primo

Lascia un tuo commento all'articolo ...

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.