Grazie penne nere

Associazione Nazionale Alpini (Luca Mares)
Associazione Nazionale Alpini (Luca Mares)

L’Associazione Nazionale Alpini, sezione Cortina e Gruppo Cadore, sarà protagonista di un importante anniversario. Domenica 23 settembre le penne nere di Cortina celebrano i primi 90 anni di attività: a loro che si sono impegnati in tante iniziative di solidarietà viene reso omaggio con una festa folkloristica. Per ripercorrere insieme i momenti salienti della loro storia e delle loro imprese, dal 1922 a oggi.

CORTINA D’AMPEZZO – Un anniversario importante. L’Associazione Nazionale Alpini, sezione Cortina e Gruppo Cadore festeggerà 90 anni. La Regina delle Dolomiti ha organizzato per l’occasione una festa per ripercorrere, insieme, i momenti più importanti e significativi che dal 1922 hanno accompagnato la storia delle penne nere. Appuntamento domenica 23 settembre, alle ore9.30 invia Apollonio.

«Un sodalizio che vede nell’altruismo e nello spirito di collaborazione i capisaldi della propria attività: agli Alpini tutti guardano con grade gratitudine per l’operosità e la generosità che nel corso degli anni hanno saputo dimostrare in ogni occasioni» queste le parole del sindaco di Cortina d’Ampezzo, Andrea Franceschi.

Numerose sono infatti le iniziative sociali, sportive, umanitarie e di solidarietà che a Cortina hanno visto il coinvolgimento diretto e in prima linea del Gruppo alpini. Una tra tutte la costruzione della chiesetta di Vervei nel 2000 e il grande impegno messo per la realizzazione del Museo all’aperto della Grande Guerra.

Ricca e folkloristica le iniziative organizzate per festeggiare il 90esimo anniversario. Si inizia alle 9.30 con il classico ammassamento di tutti i partecipanti in via Apollonio. Alle 10.00 partirà la sfilata che attraverserà l’intero Corso Italia, accompagnata anche dai suoni e dai colori del Corpo Musicale di Cortina d’Ampezzo. Arrivo fissato in via Marconi, al monumento dedicato al general Antonio Cantore.

Qui avrà luogo il rito istituzionale dell’alzabandiera e verrà reso onore ai caduti. A concludere i festeggiamenti, il saluto delle Autorità e la Santa Messa, alle ore 11.00, in basilica Minore.

Immancabile, all’ora di pranzo, il rancio alpino in Piazzale dell’Autostazione.

Una festa dal grande significato simbolico per rendere omaggio e onore a chi, in questi 90 anni, ha sempre dimostrato impegno per la collettività.

Commenta per primo

Lascia un tuo commento all'articolo ...

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.