Alle Comunità Montane un finanziamento dalla Regione

Regione Veneto
Regione Veneto

VENEZIA – Le Comunità Montane riceveranno dalla Regione un finanziamento complessivo di 140 mila euro come contributo per le attività di manutenzione, ripristino della segnaletica e messa in sicurezza dei sentieri alpini, delle vie ferrate e dei bivacchi di montagna.

Lo ha deciso la Giunta veneta, su iniziativa dell’assessore alla montagna e al turismo Marino Finozzi.

«Questo tipo di interventi» ha spiegato Finozzi «è previsto dall’attuale legge generale sul turismo che, per quanto riguarda il turismo d’alta montagna, ha affidato appunto alle Comunità montane la manutenzione dei sentieri alpini e delle vie ferrate e la relativa segnaletica. Si tratta di compiti svolti utilizzando le guide alpine e personale di particolare esperienza e competenza delle sezioni del Club Alpino Italiano. Per quanto concerne i bivacchi, le Comunità montane con le associazioni alpinistiche svolgono inoltre attività di sorveglianza e provvedono a mantenere le strutture in efficienza».

La ripartizione delle risorse tra gli enti montani è stata effettuata sulla scorta delle richieste presentate, che ammontano complessivamente a circa 250 mila euro.

Il contributo a Ciascuna Comunità coprirà il 54,92 per cento dell’importo richiesto.

Questa l’assegnazione dei contributi per la provincia di Belluno: CM Agordina € 9.713,00; CM dell’Alpago € 1.182,00; CM Cadore Longaronese Zoldano € 9.696,00; CM Val Belluna € 3.431,00; CM Bellunese, Belluno – Ponte nelle Alpi € 584,00; CM Centro Cadore € 22.565,00; CM Comelico e Sappada € 9.280,00; CM Feltrina € 6.696,00; CM Valle del Boite € 44.332,00.

Informazioni su Redazione 10471 Articoli
GOBelluno Notizie © è un quotidiano on line che tratta argomenti inerenti alla Provincia di Belluno. E' una testata giornalistica registrata al Tribunale di Belluno in data 21/12/2011 al n. 7 del Registro della stampa e con Direttore Luca Mares.

Commenta per primo

Lascia un tuo commento all'articolo ...

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.