Pollicino a Bucarest per “Un sogno di felicità”

Morena ed Enrico in Ambasciata a Bucarest
Morena ed Enrico in Ambasciata a Bucarest

BUCAREST – Si rafforza la presenza dell’Associazione Pollicino in Romania grazie anche ai contatti ed ai rapporti che si stanno sempre più consolidando con gli operatori e la legatura diplomatica italiana a Bucarest.

I vertici del sodalizio hanno presenziato a due momenti molto importanti per la politica ed il volontariato italiano in Romania, le celebrazioni per Feste della Repubblica e la presentazione di un libro sulla cooperazione italiana in Romania dal 1989 ad oggi.

Le due manifestazioni erano collegate ed hanno visto la partecipazione di Cristina Palin e Francesco Forti alla festa in Ambasciata del 31 maggio, e di Morena Pavei ed Enrico Collarin per la la presentazione del libro, sempre in Ambasciata, martedì 5 giugno.

In entrambi gli eventi numerose sono stati i rappresentanti del mondo politico rumeno, così come dell’industria e del terzo settore italiano in Romania.

In particolare, oltre alla presenza dell’Ambasciatore italiano Mario Cospito, particolarmente importante è stata la visita del Primo Ministro Rumeno Victor Ponta in occasione delle celebrazioni della festa della Repubblica e dei sottosegretari al lavoro ed al sociale per la per la presentazione del libro.

Il libro si chiama “Un Sogno di Felicitá – La Cooperazione Sociale Italiana in Romania” ed è stato fortemente voluto dall’Ambasciatore Mario Cospito, fortemente attento alle tematiche sociali e del volontariato, dalla cui volontà è nata anche l’idea di costituire il gruppo del CIAO, Comitato Associazioni e Ong Italiane in Romania di cui fa parte anche il Pollicino, per avere una rappresentanza dl mondo sociale alla stregua della politica e dell’impremditoria.

Grande merito deve essere tributato ai vertici del CIAO a Bucarest ed in particolare al presidente Franco Aloisio (www.ciaoromania.ro).

Questo bel volume rapisce immediatamente con l’onirica immagine in copertina di un gruppo di bambini che sospingono i propri aquiloni nel cielo azzurro e terso della florida campagna rumena, ma al proprio interno contiene una dettagliata analisi dell’apporto italiano nel campo della cooperazione e del sociale, così come la specifica ed aggiornata situazione legislativa rumena nel terzo settore, otre ad una presentazione delle maggiori realtà associative italiane presenti in Romania.

Il libro è scritto nelle due lingue, italiano e rumeno, e per ogni associazione sono riservate due facciate con la presenza di una immagine a cercare di rappresentare la propria attività. All’Associazione Pollicino di Belluno che opera nella cittadina rumena di Petrosani sono state riservate le pagine numero 32 e 33, in cui campeggia il giardino di Casa Pollicino ridondante di bambini colorati che corrono dietro ad un pallone con sullo sfondo la gialla struttura che li ospita.

Per una piccola associazione di provincia composta esclusivamente da volontari che operano gratuitamente, quale il sodalizio presieduto da Morena Pavei, è un onore ed un enorme attestato di stima il poter essere presenti assieme ad altre associazioni e ong di fama e livello mondiale in un volume che evidenzia il fondamentale apporto italiano in Romania in un settore troppo spesso sottovalutato e denigrato come quello del sociale e del volontariato.

1 Trackback / Pingback

  1. Belluno: Prefetto e Sindaco ricevono libro Pollicino | GOBELLUNO notizie

Lascia un tuo commento all'articolo ...

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.