Il Parco Nazionale Dolomiti Bellunesi protagonista su Meridiani Montagne

Parco Nazionale Dolomiti Bellunesi
Parco Nazionale Dolomiti Bellunesi

BELLUNO – E’ dedicato all’Alta Via delle Dolomiti n. 2 il numero di “Meridiani Montagne” in edicola in questi giorni.

La prestigiosa rivista di montagna, che pubblica esclusivamente numeri monografici, illustra lo straordinario percorso che, partendo da Bressanone, si conclude a Feltre, dopo aver attraversato alcuni dei gruppi dolomitici più famosi e tre aree protette: i Parchi naturali Puez-Odle e Paneveggio-Pale San Martino e il Parco Nazionale Dolomiti Bellunesi.

Molti dei contenuti del numero monografico sono dedicati proprio a quest’ultimo.

Oltre alla descrizione dell’ultimo tratto dell’Alta Via, quello delle Alpi Feltrine, che si svolge all’interno dell’area protetta, vi sono tre articoli specifici.

Uno è dedicato all’itinerario storico archeologico che consente di visitare i covoli della Val di Lamen: ripari sotto roccia utilizzati dall’uomo fin dall’epoca preistorica. Questi siti sono stati oggetto, negli anni scorsi, di indagini archeologiche che hanno consentito di ritrovare tracce della frequentazione umana in un periodo che va dal Neolitico fino al Medioevo.

Un secondo articolo illustra le particolarità naturalistiche di Busa delle Vette: le vicende glaciali che ne hanno modellato le forme; la fauna fossile intrappolata nelle sue rocce, testimonianza della biodiversità del periodo Giurassico; la ricchezza floristica dell’area, nota ai botanici da secoli. E proprio agli antichi studi botanici condotti nell’area dell’attuale Parco Nazionale è dedicato un terzo articolo di Meridiani Montagne: la recensione della ristampa anastatica del Codex Bellunensis. Il Codex è uno splendido erbario figurato del 1400, conservato alla British Library di Londra e ristampato dal Parco qualche anno fa, assieme ad un volume di commento.

«Non è la prima volta che Meridiani Montagne si occupa di noi – ha commentato il Direttore del Parco, Nino Martino – nel 2009 un intero numero era stato dedicato alle Dolomiti Bellunesi, mentre lo scorso anno era stata la volta di una monografia sull’Alta Via n. 1».

«Vorrei ringraziare la redazione di Meridiani Montagne per l’attenzione che rivolge ai nostri territori – ha commentato il Presidente del Parco, Benedetto Fiori – un’attenzione che è dimostrazione concreta della straordinaria ricchezza paesaggistica, naturalistica, storica e culturale di questo lembo delle Alpi».

Commenta per primo

Lascia un tuo commento all'articolo ...

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.