Claudia Bettiol: “Belluno sia orgogliosamente città delle Dolomiti”

Claudia Bettiol (CS)
Claudia Bettiol (CS)

BELLUNO – «Porterò Belluno tra comuni i sostenitori delle Dolomiti Unesco». L’annuncio è di Claudia Bettiol, che fa notare come l’attuale amministrazione abbia ritenuto non vantaggioso fregiarsi del marchio delle Dolomiti patrimonio dell’umanità. Da sostenitore, il Comune di Belluno fornirà pareri e proposte sulle attività e sui programmi della Fondazione Dolomiti, sia su quelli già delineati che su quelli futuri.La candidata sindaco di Belluno alle amministrative di domenica e lunedì promette, ironicamente, che troverà i 500 euro necessari all’adesione, già sottoscritta da altri comuni.

«L’assenza del capoluogo dalla lista dei sostenitori delle Dolomiti fa capire quanto la giunta Prade intenda Belluno come mera periferia di Venezia – attacca Claudia Bettiol – E’ inutile riempirsi la bocca di progetti, quando mancano le basi, le competenze e la strategia necessari per restituire un ruolo al capoluogo. La mia idea è chiara: voglio rendere Belluno, da subito, veramente e orgogliosamente città delle Dolomiti».

«Aderire è semplice, basta volerlo – conclude Claudia Bettiol – e le opportunità saranno molte. Belluno potrebbe utilizzare il marchio delle Dolomiti, avere voce nella programmazione delle iniziative Dolomiti-Unesco, aiutare le imprese e gli altri enti a partecipare e diventare a loro volta sostenitori, perché la collaborazione di tutti è necessaria affinché chi vive e lavora nel territorio bellunese tragga benefici dal prestigioso riconoscimento mondiale del nostro patrimonio ambientale e culturale».

Commenta per primo

Lascia un tuo commento all'articolo ...

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.