Confermata la registrazione EMAS del Parco

Cortina d'Ampezzo (Luca Mares)
Parco Nazionale (L. Mares – Tiellephoto.it)

BELLUNO – EMAS è un sistema volontario (codificato dall’Unione Europea) nato per migliorare la capacità delle organizzazioni di gestire gli aspetti della loro attività che possono avere delle ripercussioni sull’ambiente.

Le aziende o gli enti che aderiscono al sistema EMAS non si accontentano del rispetto dei limiti imposti dalle leggi (che rimane ovviamente un obbligo per tutti), ma migliorano nel tempo le proprie prestazioni ambientali, cercano di creare un rapporto nuovo e fiduciario con le istituzioni e con il pubblico e promuovono la partecipazione attiva dei dipendenti.

L’organizzazione che aderisce al Regolamento EMAS effettua un’analisi ambientale iniziale, definisce la propria politica ambientale (che contiene obiettivi e principi generali di azione rispetto all’ambiente) e la realizza attraverso un programma ambientale, la cui applicazione è valutata in modo periodico e documentato attraverso visite ispettive, compiute da tecnici appartenenti a Organismi di certificazione indipendenti, riconosciuti a livello nazionale ed europeo.

L’organizzazione redige poi una dichiarazione ambientale, rivolta al pubblico, che comprende la politica ambientale, una descrizione del sistema di gestione ambientale e degli obiettivi dell’organizzazione.

Il Parco Nazionale Dolomiti Bellunesi ha ottenuto la registrazione EMAS nel 2004 e, da allora, ha sempre aggiornato la propria Dichiarazione Ambientale, definendo anno per anno gli obiettivi ambientali che intendeva conseguire.

La Dichiarazione Ambientale ha durata quadriennale ma deve essere aggiornata e sottoposta a verifica ogni due anni.

Nei mesi scorsi il Parco ha aggiornato la propria Dichiarazione Ambientale e ha sostenuto la visita ispettiva da parte dei verificatori ambientali accreditati.

La visita ha avuto esito positivo e il Parco Nazionale Dolomiti Bellunesi può continuare a fregiarsi della registrazione EMAS.

Il testo della Dichiarazione Ambientale 2010-2013 e il relativo aggiornamento, approvato nelle settimane scorse, sono disponibili sul sito del Parco (www.dolomitipark.it), nella sezione: Idee – Certificazione

Commenta per primo

Lascia un tuo commento all'articolo ...

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.