Bettiol: “Apertura e trasparenza della pubblica amministrazione”

Claudia Bettiol (CS)
Claudia Bettiol (CS)

BELLUNO – Apertura e trasparenza della pubblica amministrazione. Un tema sul quale ci sono grandi margini di miglioramento grazie al web e al digitale, ma sul quale la legislazione non è completa e gli enti si muovono in ritardo. Anche a Belluno, dove sono frequenti i casi di iniziative di protesta dei cittadini per il mancato coinvolgimento o la scarsità di informazioni. Basti ricordare tra i casi emblematici e recenti quelli sui progetti dell’elettrodotto nella zona di Levego, il caso Dolomitibus o i documenti sul Nevegal. Talvolta è arduo persino per i consiglieri comunali accedere ad atti del Comune o di società partecipate. Per i cittadini o i comitati può diventare un’odissea.

«L’unico modo per garantire un controllo pubblico sull’operato delle aministrazioni è garantire apertura e trasparenza – afferma la candidata sindaco Claudia Bettiol – il Comune di Belluno deve essere esemplare in questo e farsi promotore di innovazione anche nei confronti di società pubbliche e altre istituzioni. E’ un interesse diretto dei cittadini». I primi provvedimenti saranno migliorare l’anagrafe pubblica degli eletti e dei nominati, costruire bilancio sociale e bilancio partecipativo.

«Governo aperto significa uscire dagli schemi della tradizionale burocrazia e inaugurare una stagione di collaborazione tra i cittadini e l’istituzione che li rappresenta – spiega Claudia Bettiol – ma significa anche raggiungere l’obiettivo di fare gli interventi che servono davvero, aspetto fondamentale in questo periodo di scarsità di risorse. Sul fronte dei dati, inoltre, più dati gli enti a disposizione, più opportunità nascono anche per i giovani, che grazie alle idee e alla tecnologia potranno creare nuovi servizi informativi utili alla cittadinanza senza costi per il Comune. Questa è la visione che propongo alla città. Non richiede grandi investimenti, ma un nuovo approccio alla trasparenza e al dialogo con tutti».

Commenta per primo

Lascia un tuo commento all'articolo ...

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.