Gabriele Olivo: “Eccomi qui a New York con Soldini e Maserati”

L'avvicinamento a New York (G. Olivo)
L'avvicinamento a New York (G. Olivo)

NEW YORK – Eccoci qui a New York in attesa della “tempesta perfetta” che ci deve portare da New York a Cape Lizard (Uk) in meno di 6 giorni e 17 ore.

Dopo oltre 2 settimane di attesa a North Cove Marina, posto incredibile appena dietro le (ex) torri gemelle, finalmente l’alta pressione anomala che ha “covato” l’Inghilterra negli ultimi mesi, si è spostata verso le Azzorre, lasciando così la possibilità alle basse pressioni di percorrere rotte più normali.

Sembra che la siccità, che ha caratterizzato questo inverno le nostre montagne bellunesi, sia dovuta proprio a questa situazione alquanto diversa da quella tipica invernale del nord atlantico, dove tutte le perturbazioni venivano deviate verso sud anziche lambire le nostre terre vogliose di neve.

E pensare che gli americani ancora fanno orecchie da mercanti sul cambiamento climatico!Comunque noi siamo pronti, personalmente non vedo l’ora di partire dopo tanta attesa, questo e’ per noi l’evento piu importante e saremo chiamati a dare il massimo.

Gabriele con Soldini (G. Olivo)

Percorreremo rotte molto al nord, dove l’acqua e’ intorno ai 5-6 gradi e la temperatura… beh meglio non saperlo! Noi ci copriremo con piu strati possibile, ma bagnati come saremo e con l’assenza del riscaldamento, sara’ molto difficile stare caldi.

Fa parte del gioco e per questo siamo qui, in fondo sono “solo” sei giorni ma sono sicuro che saremo alquanto provati una volta scesi a terra.

Molti team hanno tentato senza successo a battere questo record, il detentore è Mari Cha, una barca di 40 metri (il doppio rispetto alla nostra) costruita apposta per questo record, spendendo milioni e milioni di dollari.

Loro nel 2003 hanno dovuto aspettare 2 mesi e mezzo per le condizioni climatiche ottimale, mentre per noi, forse, potremmo avere una buona possibilità partendo sabato 14 aprile. Per ora abbiamo un codice giallo (ovvero uno stand by con il biglietto in mano pronti a partire) e domani avremo la conferma del codice verde, il che apre il sipario alle danze. Speriamo bene!!

In questo momento sono in aereo alla volta di Valencia, dove mi fermerò un paio di giorni prima di partire per New York.

Time will tell“, dicono gli anglosassoni, noi piu semplicemente diciamo “speton” …

Per seguire l’avventura dell’imbarcazione di Soldini potete visitare il sito http://www.maserati.soldini.it/.

Poi ho recentemente aperto un profilo Facebook dove poetet seguire tutte le avventure!

A presto e un saluto a tutti i miei amici bellunesi! (Gabriele Olivo)

Una spettacolare vista dalla prua di Maserati (G. Olivo)

Commenta per primo

Lascia un tuo commento all'articolo ...

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.