Hockey serie A play off: conclusa 4 a 0 la stagione ampezzana

Una parata di JP del Cortina nella stagione 2011-12 (Luca Mares)
Una parata di JP di ieri sera (L. Mares - Tiellephoto.it)

CORTINA D’AMPEZZO – E’ un Cortina spalle al muro quello che ospita il Bolzano in gara-4, e dopo l’8 a 0 subito sabato al PalaOnda gli ampezzani devono battere un colpo importante per far vedere di essere ancora vivi, pena l’eliminazione e il passaggio dei foxes al turno successivo. Nessuna novità nei due roster, con assenti Öberg (turnover) e Luca Zanatta (infortunio) da una parte, e i lungodegenti Meyers ed Edwardson dall’altra.

Il primo periodo vede, come facilmente preventivabile, il Cortina caricare a testa bassa sin dall’inizio, ma presto si erge a protagonista assoluto il goalie bolzanino Matt Zaba. Il numero uno canadese infatti compie subito un doppio grande intervento su Hennigar, mentre per vedere i foxes bisogna attendere circa sei minuti con due tiri orchestrati dalla terza linea. Intorno a metà drittel è Dingle ad avere una doppia occasione dallo slot, mentre dall’altra parte ci pensa Dorigatti a farsi vedere, ma entrambi i giocatori vedono i loro tiri stoppati dai portieri avversari. Trascinato dalla prima linea il Bolzano continua a rimanere sull’attenti e a farsi vedere appena trova spazio, ma la difesa biancorossa trema a quattro minuti dal termine, quando gli attaccanti ampezzani sparano quattro volte in rapida successione verso la gabbia. La risposta però la conoscono tutti, ancora una volta Zaba non molla di un centimetro e chiude ogni spazio. 0 a 0 alla prima sirena. Nel secondo periodo si vivono alcuni minuti di calma e senza occasioni per segnare, quindi è Menei a sbagliare un rebound a porta vuota dopo la respinta sul tiro di Hennigar.

Nei primi dieci minuti del periodo il Cortina complessivamente è più vivo del Bolzano, che si accontenta di controllare e attaccare senza scoprirsi: neanche a farlo apposta al primo power play gli altoatesini passano. Prima Levasseur si supera su un tiro al volo di Rogers, ma al 28.38 ci pensa McCutcheon, sparando dallo slot, ad infilare l’importantissimo 1 a 0. La reazione ampezzana è affidata ad Adami, che si vede fermare ancora una volta da Zaba, quindi col passare dei minuti la pressione biancazzurra cala di intensità, e gli ospiti riescono a controllare il minimo vantaggio sino alla sirena.

Il terzo periodo offre emozioni praticamente senza sosta. Il primo squillo arriva dopo 3 minuti e 3 secondi, quando la ripartenza lanciata da Felicetti (in inferiorità numerica) viene chiusa da Dingle alle spalle di Zaba, interrompendo una lunghissima astinenza e riportando la partita in equilibrio. L’1 a 1 però non dura nemmeno 120 secondi, dato che in doppia superiorità gli ospiti tornano avanti: è Marco Insam a trovare dalla blu la fucilata vincente, con Levasseur che si deve inchinare nuovamente. Avanti di un gol i foxes commettono due falli consecutivi che, seppur non sfruttati dal Cortina, contribuiscono a caricare gli attaccanti ampezzani, che danno tutto quello che hanno piazzando le tende nel terzo difensivo altoatesino. E dopo tanta pressione arriva anche il pareggio, visto che al 54.35 un’azione confusa viene concretizzata dal backhand di Johansson, che trova così il 2 a 2. Nel finale poi continua il forcing dei padroni di casa, ma ancora una volta è Zaba a ergersi a protagonista assoluto, infilando una grande parata dietro l’altra e mandando le squadre all’overtime.

Il supplementare dura solo 52 secondi, visto che il contropiede bolzanino è micidiale e viene chiuso in rete da McCutcheon, che spedisce i biancorossi in finale ed elimina il Cortina. Termina una stagione comunque molto positiva per gli ampezzani, che non più tardi di due mesi fa hanno vinto la Coppa Italia; i foxes invece continuano la loro avventura e a partire dal prossimo 5 aprile inizieranno la finale Scudetto contro un avversario ancora da decidere tra Val Pusteria ed Alleghe.

(3) Hafro SG Cortina – (2) HC Bolzano 2:3 d.t.s. (0:0, 0:1, 2:1, 0:1)

Hafro SG Cortina: Jean-Philippe Levasseur (Renè Baur); David Bowman, Paul Baier, Mark Isherwood, Luca Zandonella, Michele Zanatta; Ryan Dingle, Curtis Fraser, Rob Hennigar, Jonas Johansson, Luca Felicetti, Giorgio De Bettin, Ryan Menei, Francesco Adami, Andrea Moser, Denis Soravia, Andrea Baldo, Christian Menardi; Coach: Stefan Mair

HC Bolzano: Matt Zaba (Günther Hell); Brandon Rogers, Alexander Egger, Christian Borgatello, Andrea Ambrosi, Daniel Fabris; Stefano Giliati, Jordan Knackstedt, Mac Gregor Sharp, Marco Insam, Mark McCutcheon, Anton Bernard, Stefan Zisser, Enrico Dorigatti, Christian Walcher, Tuomo Harjula, Federico Demetz; Coach: Adolf Insam

Marcatori: 0:1 Mark McCutcheon (28.38), 1:1 Ryan Dingle (43.03), 1:2 Marco Insam (44.19), 2:2 Jonas Johansson (54.35), 2:3 Mark McCutcheon (60.52)

Informazioni su Redazione 10512 Articoli
GOBelluno Notizie © è un quotidiano on line che tratta argomenti inerenti alla Provincia di Belluno. E' una testata giornalistica registrata al Tribunale di Belluno in data 21/12/2011 al n. 7 del Registro della stampa e con Direttore Luca Mares.

Commenta per primo

Lascia un tuo commento all'articolo ...

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.