Hockey serie A play off: le civette contro i lupi, il Cortina cerca una vittoria

Manuel De Toni cerca la difesa
Manuel De Toni cerca la difesa

(1) Lupi Fiat Professional Val Pusteria – (5) HC Alleghe Tegola Canadese: Serviva una grande prova all’Alleghe per battere i lupi e così è stato: con una partita maiuscola e un Dennis sopra le righe, è arrivato il 6 a 4 con il quale gli agordini hanno impattato la serie. Sabato si torna alla Leitner Solar Arena, dove il Pusteria metterà in pista tutta la sua grinta, al fine di riportarsi subito avanti ed evitare brutte sorprese, ma le civette nel recuperare gara-2 hanno fatto vedere di avere coraggio da vendere. Se Dennis è stato fondamentale nel secondo periodo per reggere l’assalto altoatesino, nella metà pista offensiva si è assistito ad uno show personale di un Greg Hogeboom intrattabile per la difesa avversaria, autore di qualcosa come quattro gol. Le reti di Manuel DeToni e Carlo Lorenzi hanno poi ricordato come il gruppo dei “locali” sia sempre pericoloso, vivo e pronto a lottare. Tutto questo arrivato senza Adam Henrich, che rientrerà in gara-3, e se giocherà al massimo il gigante canadese potrà essere un’aggiunta importantissima; dovrebbe esserci anche il recupero di Card, mentre sarà ancora out Alberto Fontanive. Per quanto riguarda il Val Pusteria, come detto la squadra di Kivela vuole evitare sorprese: sarà dunque immaginabile una partenza a razzo nella gara di sabato, ma bisognerà al contempo essere più precisi sotto porta. Il secondo tempo di gara-2 ha infatti visto i lupi creare tantissime occasioni ma concretizzarne solo una, permettendo all’Alleghe di rimanere in partita. Ci vorrà lo stesso spirito ma molta più cattiveria, per una squadra che in quanto a lunghezza del roster e potenzialità dell’attacco non ha eguali: da segnalare che stante la buona prova della linea Cullen-Jensen-DiCasmirro, è mancato il primo blocco, quello che ha deciso gara-1 con il solito Ling. In ultimo va ricordato come servirà maggior disciplina ai gialloneri per non concedere opportunità in power play (giovedì 3 su 4) alle civette, oltre al fatto che Stromberg torni sugli altissimi livelli fatti vedere contro l’Asiago. Non ci saranno novità nel roster dei lupi, sempre con uno straniero da tenere in tribuna per il turnover.

(2) HC Bolzano – (3) Hafro SG Cortina: I 60 minuti giocati dal Bolzano sul ghiaccio dell’Olimpico sono stati probabilmente i migliori espressi dalla formazione di Adolf Insam in questo campionato: successo per 3 a 0 e Cortina incapace di imbastire una qualsivoglia reazione, se non con sporadiche azioni personali. La serie torna al PalaOnda, dove si giocherà una gara-3 probabilmente cruciale per i destini delle due squadre: gli ampezzani sanno di non poter più sbagliare, ma dovranno confrontarsi con dei foxes in grandissimo spolvero. Come detto i biancorossi hanno giocato molto bene giovedì, vincendo la partita con una prima linea a dir poco inarrestabile e concedendo poco o nulla in difesa, permettendo così a Zaba di raccogliere il suo terzo shutout in sole sei partite di playoff. Il Bolzano sembra dunque aver imboccato la strada giusta per vincere, e se vuole evitare di complicarsi la vita deve continuare a giocare così, con aggressività e concentrazione, spendendo pochi falli ma al momento giusto; indice migliore possibile della bontà del gioco biancorosso è lo 0 su 11 concesso sinora al power play ampezzano, uno dei più brillanti in stagione, per ora completamente disinnescato. E proprio da qui dovrà invece partire la rincorsa del Cortina: coach Mair si prepara a cambiare parecchie cose nel suo lineup per andare a caccia dell’efficienza offensiva che sinora è mancata. Troppe volte è parso che i giocatori biancazzurri cercassero l’azione personale piuttosto che il gioco di squadra, errore da non ripetere sulla pista del PalaOnda. Non si può imputare nulla al goalie Levasseur, che anzi si è ben disimpegnato in altre situazioni “calde”, servirà cambiare marcia con il possesso del disco, sia in fase di costruzione che di finalizzazione, altrimenti andare sotto 3 a 0 nella serie equivarrebbe ad un mezzo verdetto. Saranno da valutare le condizioni di Menei, colpito duro durante il primo periodo di gioco in gara-2 e non più tornato in pista, nel caso in cui il numero 10 ampezzano non ce la facesse ci sarà spazio per Oberg, sinora sempre tenuto in tribuna per il turnover. Assenza sicura sarà quella di Luca Zanatta, al pari di Meyers ed Edwardson nel Bolzano, che invece recupererà Christian Walcher, assente per un lutto familiare in gara-2.

Le partite di hockey Serie A di sabato 24 marzo (Gara-3 delle semifinali):

Leitner Solar Arena di Brunico, ore 20.30
(1) Lupi Fiat Professional Val Pusteria – (5) HC Alleghe Tegola Canadese
Arbitri: Bosio e Andrea Moschen
Linesman: Lazzeri e Waldthaler
Serie 1 a 1

PalaOnda di Bolzano, ore 20.30
(2) HC Bolzano – (3) Hafro SG Cortina
Arbitri: Cassol e Pichler
Linesman: Biacoli e Zatta
Serie 2 a 0 per il Bolzano

Informazioni su Redazione 10423 Articoli
GOBelluno Notizie © è un quotidiano on line che tratta argomenti inerenti alla Provincia di Belluno. E' una testata giornalistica registrata al Tribunale di Belluno in data 21/12/2011 al n. 7 del Registro della stampa e con Direttore Luca Mares.

Commenta per primo

Lascia un tuo commento all'articolo ...

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.