Pallavolo serie A: a Belluno la Sisley vince 3 a 1 contro il Piacenza

Fei e compagni in campo
Fei e compagni in campo

BELLUNO – Il palcoscenico iniziale è tutto per Samuele Papi, ex capitano di mille battaglie in 12 anni di esperienza (6 scudetti e un mare di coppe vinte) con la Sisley, che lo premia nell’emozionante pre-gara stringendolo nell’abbraccio di giocatori, società e collaboratori che hanno vissuto con lui nella sua indimenticabile esperienza in maglia orogranata.

Dopo la consegna del premio e la pioggia di applausi del pubblico al grande ex, Sisley e Copra, le squadre più in forma del torneo con 7 successi in fila a testa, iniziano a giocare e Belluno parte subito fortissimo, 2-0, poi 8-3 con il muro e la battuta che permettono alla squadra di Piazza il primo break importante.

Dopo il t.o. tecnico la squadra di Monti prova a farsi minacciosa con Nikolov e Zlatanov, ma De Togni detta legge sotto rete e Ogurcak, premiato MVP del mese di febbraio nel pre-gara, prima in attacco e poi a muro mette il break (13-5) che manda ancora avanti la Sisley. Muro orogranata invalicabile (5 totali i muri-punto nel set e tante palle toccate) per gli attaccanti di Piacenza (con Kampa titolare al posto di Zhekov, infortunato, in regia), e dopo il 16-6 del secondo t.o. tecnico il primo set se ne va tranquillo nelle mani dei bellunesi, che comandano a piacimento le operazioni fino al roboante 25-10 finale.

Nel secondo set la prevedibile reazione d’orgoglio del sestetto piacentino, con Zlatanov e gli ex Papi-Tencati, riequilibra un po’ il gioco, ma dopo il 5-5 è ancora l’eccezionale correlazione muro-difesa degli orogranata che confeziona il primo break: Horstink firma il +6 (13-7), con la Sisley inarrestabile nel contrattacco-punto. Qualche errore della squadra bellunese permette a Piacenza di tirare il fiato (16-13), nonostante la ricezione ospite non sia ancora registrata. Un altro ex, Jiri Kral, con un muro riporta i suoi a -2 (17-15), ma Suxho ricaccia indietro gli ospiti, poi un miracolo difensivo di “mister 600 partite” Farina permette a Fei l’allungo ulterioree decisivo:19-15. La ricezione orogranata marcia bene e Suxho distribuisce da par suo coinvolgendo molto i centrali Kohut e De Togni, mantenendo quindi il vantaggio senza troppi patemi fino al 25-22 finale di capitan Fei (6 punti nel set); Belluno meritatamente avanti 2-0.

Terzo set. La Copra non ci sta, scappa via 2-4, in avvio, Zlatanov mura Fei che poi mette out ed è 2-6. Primo momento difficile del match per Belluno, time out di coach Piazza, ma gli ospiti allungano ancora. La gara si fa accesa, la Sisley riprende a mettere pressione sugli avversari fin dalla battuta, e risale 10-12, ma ancora “Zlati” a muro (10-14) prima di un momento “caldo”, da grande campione, di Fox Fei che con attacco+ace+ace “sporco” riduce nuovamente il gap (13-14). Entra Abdelaziz e subito scatena il suo braccio in battuta, suo l’ace del 16 pari. Si va punto a punto al rush finale: anche Antonov, entrato per la battuta, mette un ace (20-20), poi Kohut esalta la Spes Arena in attacco e a muro, ma è ancora 22 pari. Ogurcak, freddissimo (5 punti nel set), annulla il primo set point piacentino (24-24), poi Zlatanov, sempre lui (7 punti con 2 muri nel set) , per il 24-25 prima dell’ace sulla riga di Kral: 24-26 ed è 2-1.

Scambi interminabili in avvio di quarto set, dove le difese fanno gli straordinari da ambo le parti, tenendo il match in grande equilibrio (5-5). E’ un colpo da seconda linea di Nikolov a mandare Piacenza avanti 6-8 al primo t.o. tecnico. Ora, nella fase calda del match, Suxho cerca moltissimo Fei in attacco e “Fox” risponde bene dopo il 20% del set precedente. E’ ancora avanti la Copra quando Zlatanov mette due punti in fila (11-14), con Dolfo che entra per Ogurcak. De Togni dal centro sigla il -1 (14-15), risponde Nikolov. Calano le percentuali, crescono le difese e i muri, è De Togni al centro a bloccare l’opposto bulgaro e a ridare la parità a quota 16. Ancora il proverbiale muro orogranata (stavolta Kohut) allunga per Belluno 19-17, poi Zlatanov out ed è 21-18. Un ace di Holt (21-20) viene annullato dall’ennesimo muro di Kohut (22-20), una saracinesca. Ma Nikolov picchia forte, due aces e Copra di nuovo avanti (22-23), Fei risponde alla grande, 23 pari. Emozioni a non finire fino al 24-23 di Dolfo che fa esplodere la Spes Arena, prima della bomba incredibile di Nimir Abdelaziz in battuta (!!),  ace e 25-23,… Belluno in festa.  Ed è 3-1, l’ottava vittoria in fila!!!

Risultato: SISLEY VOLLEY BL – COPRA ELIOR PIACENZA 3-1 (25-10,25-22,25-23)

Commenta per primo

Lascia un tuo commento all'articolo ...

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.