Calcio 1° categoria: partita a reti inviolate tra l’Alpago e l’Sp

L'Alpago non trova l'azione gol (T. Zampieri - Tiellephoto.it)
L'Alpago non trova l'azione gol (T. Zampieri - Tiellephoto.it)

PUOS D’ALPAGO – Che noia! Nell’anticipo del girone “G” di prima categoria, Alpago e Sp Calcio non vanno oltre lo 0-0, guadagnando un punto ciascuno. Gara scialba fin dai primi minuti di gara, cresciuta solo nel secondo tempo soprattutto per merito dei padroni di casa, assenti invece nella prima frazione. L’avarizia delle emozioni e la scarsità di gioco da ambo le parti fanno da sfondo ad un match accompagnato anche da un vento freddo e pungente. Tra la banda Poletto, da segnalare la condizione in rialzo dei vari D’Incà e Gallonetto, mentre il bomber Dal Paos e Brancaleone sembravano due fantasmi a zonzo per il terreno di gioco. Vediamo meglio la gara. Nei primi quarantacinque minuti, sicuramente meglio gli ospiti, pericolosi con il tridente formato da Collet e dai due Sagrillo. La prima delle poche occasioni pervenute capita sulla testa di Vendramin, che da ottima posizione, dentro l’area piccola, manda alle stelle su cross di De Vallier. L’Alpago continua nel suo atteggiamento troppo passivo e lascia campo alle azioni avversarie. Tre minuti dopo, buona azione dell’Sp che manda in porta Collet, il quale scavalca Peterle con un pallonetto ma Barattin si trova al momento giusto al posto giusto e spazza la minaccia. Altro non succede, per gli sbadigli degli spettatori che valgono più di mille parole. Nella ripresa l’Alpago è più propositivo, si sbatte a centrocampo e chiude bene gli spazzi in difesa. Dopo due minuti, Gallonetto da trenta metri cerca il colpaccio con un tiro stile palombella, terminato di poco alto sopra la porta difesa da Specia, fin lì in pausa caffè. Gli ospiti non stanno a guardare, ma sembrano meno lucidi rispetto alla prima frazione; al 63’ si fa vedere Simone Sagrillo, che dal limite dell’area calcia alto. Passano tre giri di lancetta e D’Incà, su punizione da trenta metri, impegna Specia che si fa trovare pronto. Ci prova anche Dal Paos, provando ad uscire dal letargo, ma la sua bella girata in area è detronizzata dal portiere avversario. Alla mezz’ora del secondo tempo, arriva la più grande occasione di tutta la gara; Pianca, dal limite dell’area, si inventa una palla a giro che va a stampare la faccia sulla traversa, graziando Specia. L’ultima emozione è per l’Sp Calcio; a dieci dalla fine, Raduano, dopo una mischia furibonda in area, si trova il pallone tra i piedi ma spedisce a largo e non di poco. Gli ultimi minuti si fanno garanti della stanchezza delle due squadre e mandano tutti sotto la doccia con un punto a testa. Da segnalare la beffa dell’ultim’ora; Peterle, in seguito ad un’uscita dai pali, sente tirare ed è costretto al cambio. Ancora da accertare sono i tempi di recupero. Pareggio dunque a reti inviolate, che annoia ma fa contenti tutti.

Poletto in panchina (T. Zampieri - Tiellephoto.it)

Così mister Poletto commenta la gara al termine dei novanta minuti regolamentari: «Bicchiere sicuramente mezzo pieno anche perché, nonostante tutto, potevamo portare a casa la vittoria e i tre punti contro una squadra molto forte quale è l’Sp Calcio. Abbiamo ritrovato lo spirito, il gioco e la voglia giusta che nelle ultime uscite erano venute a mancare. Non è un punto da buttare, anzi. Questo pareggio funziona bene per la classifica; teniamo le stesse lunghezze sull’Sp, in attesa di vedere il Fregona domani. Buona è stata la reazione della squadra dopo la brutta sconfitta della scorsa settimana proprio a Fregona. Oggi forse non avremo espresso ancora un gioco ad alti livelli, essendo stati pericolosi solo con tiri da fuori area. Sono contento anche perché oggi non abbiamo incassato reti, cosa che non succedeva da più di un mese. Per tornare ai livelli di inizio stagione, manca ritrovare la condizione fisica giusta e lo spirito di gruppo un po’ assottigliatosi. Domenica ci aspetta il Sedico; sarà un derby difficile, anche perché loro hanno bisogno di punti per salvarsi. Infine da segnalare sono le prestazioni di D’Incà e Gallonetto, che stanno tornando ai livelli del girone d’andata. Deludente invece Dal Paos, insieme al compagno Brancaleone. Ora c’è da lavorare bene, in vista delle prossime gare molto impegnative». (Rolando Dazzi)

Alpago 0 – 0 Sp Calcio 2005

Alpago: Peterle 6( dal 94’ Fagherazzi s.v.), De Col 5.5, Barattin 6, De Nadai 6, Sperti 6, Pianca 6, Fullin 5, D’Incà 6.5, Brancaleone 5, Gallonetto 6, Dal Paos 5. Panchina: Fagherazzi Davide, Dal Paos Gaetano, De Lorenzi, Vedana. Allenatore: Poletto.

Sp Calcio 2005: Specia 6, Zanatta 5.5, Raduano 6, De Vallier 5.5, Benato 6, Marchetti 5.5, De Biasio 6, Vendramin 5, Collet 6.5( dal 54’ Bacchetti 6), Sagrillo Luca 6( dal 69’ Ibraimoski 5.5), Sagrillo Simone 6.5(dal 76’ Merlo s.v.). Panchina: Cont, Coppe, Mespolo, Gobbato. Allenatore: Pavan

Arbitro: Sig. Pinos di Portogruaro

Note: ammoniti: De Col, D’Incà, Dal Paos, Benato, De Biasio

Commenta per primo

Lascia un tuo commento all'articolo ...

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.