Nuova segnaletica verticale a Longarone

Il sindaco Padrin e la giunta (CS)

 

Il sindaco Padrin e la giunta (CS)

LONGARONEL’Amministrazione Comunale di Longarone comunica alla cittadinanza che in questi giorni si stanno svolgendo dei lavori di manutenzione e integrazione della segnaletica stradale verticale.

Tali lavori fanno parte della pianificazione di rinnovamento della segnaletica stradale comunale e vengono realizzati a perfezionamento della segnaletica orizzontale già completata precedentemente, come previsto dalle norme del Codice della Strada. 

I lavori di manutenzione ed integrazione di cui sopra riguardano via Dante Alighieri, via Bagni di Lucca, via Pians, via Manzoni, via Gen. C. Ciglieri, via P. Marchi, località Santa Chiara, via Colli di Pirago, via Pirago, via Muda Maè, via Polla, via G. Protti, Via del Parco, via Trevisan, via Zona Industriale Villanova, il parcheggio interrato PARK A e la via Roggia.

«Riteniamo opportuno informare i cittadini – afferma l’assessore alla Polizia Locale, Giorgio Bartoli – che la nuova segnaletica verticale di divieto di sosta posata  in alcune tra le vie comunali sopra citate non inasprisce la situazione precedente, in quanto i cartelli sono stati posizionati in tratti di strada dove le auto non potevano, già prima, essere poste in sosta sulla carreggiata o sul marciapiede. In effetti la segnaletica verticale ha il vantaggio di rendere maggiormente informati gli utenti circa alcuni divieti generici, che possono non essere del tutto chiari se non palesati con il segnale; inoltre tale nuova regolamentazione non comporta maggiori limitazioni rispetto a prima, visto che il divieto di sosta, ove non vi sia una situazione di pericolo o intralcio per la circolazione, ha validità dalle ore 08.00 alle ore 20.00».

L’intervento si inserisce anche nell’impegno del Comune nel garantire la piena accessibilità e scorrevolezza delle proprie strade, in modo tale da agevolare l’accesso in qualsiasi momento dei mezzi di soccorso e pronto intervento (Vigili del Fuoco, ambulanze, ecc.).

«Stiamo inoltre definendo – conclude l’assessore Bartoli – una valutazione tecnica sulle aree pubbliche presenti in prossimità delle vie comunali che possano eventualmente, con interventi sostenibili, essere convertite a parcheggio».

Commenta per primo

Lascia un tuo commento all'articolo ...

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.