Hockey serie A play off: il Cortina porta a casa anche gara tre

Felicetti esulta per la prima rete (L. Mares - Tiellephoto.it)

CORTINA D’AMPEZZO – Dopo il blitz di Torre Pellice la serie tra Cortina e Valpe si sposta all’Olimpico, per una gara 3 decisamente importante. Nessuna novità per quanto riguarda le assenze, con out Luca Zanatta e Isherwood da una parte e Regan dall’altra.

I primi 10 minuti vedono un Cortina spettacolare in pista martellare sin da subito un Valiquette comunque attento. La gara si sblocca al 6.52 con Felicetti che chiude con un tiro nel sette un’azione veloce dei biancazzurri. I valligiani si fanno vedere solo con Johnson e Desmet dopo diversi minuti, ma è Fraser a sfiorare il raddoppio fermato solo dal palo. 1 a 0 per il Cortina al 20esimo.

La seconda frazione vede una Valpe completamente diversa rispetto alla prima, e la partenza dei valligiani è fortissima e coincide con il pareggio firmato da Desmet: il primo tiro dell’attaccante piemontese è respinto da Levasseur ma sul secondo il disco entra in rete. Il pareggio non basta ai bulldogs che spingono alla grande, ma si scontrano con l’estremo difensore ampezzano che non concede nulla, quindi col passare dei minuti il Cortina alza il baricentro e soffre di meno. Al 37.03 arriva il nuovo vantaggio dei biancazzurri, con lo svedese Johansson che si allarga e brucia Valiquette, bravo comunque a riscattarsi su Hennigar qualche minuto dopo. 2 a 1 alla seconda pausa.

Il terzo periodo è pirotecnico, visto che le squadre battagliano senza tregua: dopo un botta e risposta Johansson-Bembridge, Hennigar si dimostra sempre più MVP involandosi in inferiorità e facendo secco Valiquette per il momentaneo 3 a 1. La reazione valligiana è però furente, e prima Bembridge (con la deviazione involontaria di un terzino) e Silva (sfruttando un errore di Oberg) pareggiano la gara sul 3 a 3. Solo 38 secondi dopo il Cortina torna nuovamente in vantaggio, con un gol di pregevole fattura e grande importanza di Johansson, quindi l’assalto finale della Valpe non va a buon segno, e Dingle chiude definitivamente i conti a porta vuota. Finisce così 5 a 3 per il Cortina che si porta il match point sulla racchetta per accedere alla semifinale.

(3) Hafro SG Cortina – (6) HC Valpellice Bodino Engineering 5:3 (1:0, 1:1, 3:2)

Hafro SG Cortina: Jean-Philippe Levasseur (Renè Baur); David Bowman, Paul Baier, Luca Zandonella, Jan Öberg,Michele Zanatta; Ryan Dingle, Curtis Fraser, Rob Hennigar, Jonas Johansson, Luca Felicetti, Giorgio De Bettin, Ryan Menei, Francesco Adami, Andrea Moser, Denis Soravia, Andrea Baldo, Christian Menardi; Coach: Stefan Mair

HC Valpellice Bodino Engineering: Steve Valiquette (Marcello Platè); Trevor Johnson, Ryan Martinelli, Kevin Kantee, David Urquhart, Florian Runer, Ladislav Benysek, Luca Rivoira, Martino Durand Varese; Robert Sirianni, Taggart Desmet, Garret Bembridge, Lou Dickenson, Alex Nikiforuk, Luca Frigo, Alex Silva, Marco Pozzi, Stefano Coco, Pietro Canale; Coach: Ron Ivany

Marcatori: 1:0 Luca Felicetti (6.52), 1:1 Taggart Desmet (22.48), 2:1 Jonas Johansson (37.03), 3:1 Rob Hennigar (44.54), 3:2 Garret Bembridge (49.18), 3:3 Alex Silva (50.57), 4:3 Jonas Johannson (51.35), 5:3 Ryan Dingle (59.07)

Le partite di hockey Serie A di giovedì 8 marzo (Gara-3 dei quarti di finale):

(1) Lupi Fiat Professional Val Pusteria – (8) Supermercati Migross Asiago 7:0 (3:0, 3:0, 1:0)
Serie 3 a 0 per il Val Pusteria

(4) Aquile FVG Pontebba – (5) HC Alleghe Tegola Canadese 4:2 (1:2, 0:0, 3:0)
Serie 2 a 1 per il Pontebba

(3) Hafro SG Cortina – (6) HC Valpellice Bodino Engineering 5:3 (1:0, 1:1, 3:2)
Serie 3 a 0 per il Cortina

(2) HC Bolzano – (7) Val di Fassa Ferrarini 4:0 (1:0, 2:0, 1:0)
Serie 3 a 0 per il Bolzano

La video intervista realizzata a fine partita al Capitano dell’Hafro Cortina:

Commenta per primo

Lascia un tuo commento all'articolo ...

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.