Arte fra Romanticismo e Impressionismo

BELLUNO – Elevano lo spirito e la conoscenza iniziative come quella proposta dalla Società Dante Alighieri di Belluno presso la sede della Camera di Commercio: “Pittura Italiana all’epoca dell’unificazione”. Mezzo secolo di arte tra Romanticismo e Impressionismo è stato sapientemente descritto dalla dr. Donatella Chiancone – Schneider, italiana di nascita e residente in Germania, a Colonia, da dove si impegna alla divulgazione dell’arte prevalentemente moderna e contemporanea con conferenze e pubblicazioni in vari paesi europei.

La conferenza ha messo a fuoco quella stimolante epoca della storia dell’arte italiana coincidente con il processo di unificazione della penisola. Nella seconda metà dell’Ottocento si avvicendano la grande pittura storica di Hayez, l’impegno sociale di Pellizza da Volpedo, l’ Impressionismo di De Nittis e il Simbolismo di Segantini. Un’esposizione compatta ripercorre tutto lo Stivale, mostrando come l’arte italiana si sia da un lato aperta alla cultura visiva contemporanea ( per esempio al Romanticismo) e abbia saputo trovare dall’altro una propria espressione nazionale ( come il Movimento dei Macchiaioli).

Sono state proiettate immagini di quadri famosi di Francesco Hayez come L’ultimo bacio di Romeo e Giulietta (1823), Vespri Siciliani (1846), Il Bacio (1859) ;di Giovanni Fattori In vedetta / il muro bianco (1868-1870), Strada di campagna con contadini e soldati (1880-1890); di Telemaco Signorini  Sala delle agitate in manicomio (1865). La rassegna è proseguita con immagini e commento di opere di De Nittis, Segantini, Pellizza da Volpedo ed altri importanti autori.

Prima di Belluno la conferenza è già stata tenuta dalla dottoressa Chiancone a Vienna e Dusseldorf.

In chiusura di serata la Presidente della Dante Alighieri, Orietta Costantini Longo, ha vivamente ringraziato la relatrice e i numerosi partecipanti, un’ottantina, che hanno riempito la sala, dando loro appuntamento alle prossime iniziative della Società. (Severino Buso)

Commenta per primo

Lascia un tuo commento all'articolo ...

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.