Zaia contrario ad abbassare i limiti dell’alcoltest

Regione Veneto

VENETO – «Sto dalla parte dei produttori, anche perché le statistiche parlano chiaro: il 98% degli incidenti stradali non sono causati da guidatori in stato di ebbrezza. E’ giusto porre dei limiti, ma quello dello 0,5 attualmente in vigore è più che sufficiente e sono contrario ad abbassarlo. Il consumo equilibrato e consapevole del vino non va demonizzato».

Lo sottolinea il presidente della Regione del Veneto Luca Zaia che prosegue: «Sono convinto che chi sgarra dallo 0,5 non debba vere deroghe alle sanzioni previste, ma abbassare ulteriormente questo limite, che già oggi è tra i più bassi a livello europeo, non avrebbe senso. In Francia – aggiunge il presidente del Veneto – una discussione come questa non sarebbe nemmeno iniziata».

«L’Italia è stata la culla dell’enologia europea ed è tra le primissime nazioni produttrici al mondo – conclude Zaia – ed il Veneto è la prima Regione produttrice d’Italia. Bisogna applicare il giusto equilibrio tra la salvaguardia della salute e quella di un settore fondamentale per la nostra economia come quello vitivinicolo. Questo giusto equilibrio è l’attuale 0,5».

Commenta per primo

Lascia un tuo commento all'articolo ...

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.