Assemblea Associazione Pollicino: approvato il bilancio 2011

Immagine archivio
Morena Pavei del Comitato Pollicino

BELLUNO – Venerdì 17 febbraio si è consumato il rito annuale dell’assemblea ordinaria dell’associazione Pollicino alla Nogherazza di Castion.

L’ordine del giorno prevedeva la relazione dell’attività svolta durante il 2011 da parte della Presidente Morena Pavei, l’illustrazione del bilancio economico dello stesso anno e di previsione degli impegni per il 2012 del Segretario Enrico Collarin, ma soprattutto la novità portata dalla testimonianza di due amici che operano in Romania da molti anni nel campo del sociale e dell’assistenza, Padre Livio Valenti e Gianluca Farina.

Come abitudine per il Pollicino la partecipazione da parte di amici e volontari è stata molto nutrita, superiore alle centocinquanta unità, così come la presenza delle autorità locali, le quali hanno elogiato l’attività dell’associazione e sottolineato i risultati ottenuti i Romania in questi quattro anni di gestione della Casa Alloggio Pollicino di Petrosani.

Angelo Paganin, Assessore del Comune di Belluno, ha evidenziato la necessità da parte delle associazioni di effettuare progetti e scelte che siano sostenibili anche nel futuro, vista la difficoltà economica in cui versano gli enti pubblici.

Il Sindaco di Ponte nelle Alpi, Roger De Menech, ha ricordato il grande impegno del Pollicino e di tutte le associazioni pontalpine e bellunesi per l’eccellente organizzazione del convegno europeo sul volontariato.

Il presidente dell’ABM e membro del consiglio della Fondazione CariVerona Prof. Gioachino Bratti, ha ricordato i viaggi effettuati a Petrosani ed evidenziato l’importanza dell’opera dei bellunesi in Romania.

Infine il presidente onorario del CSV e del Comitato d’Intesa di Belluno, Dott. Giambattista Arrigoni, ha ricordato con rammarico il fatto di non avere potuto partecipare di persona all’esperienza del Pollicino in Romania, perché ancora impegnato a Wamba in Africa. Tuttavia ha ripetuto l’auspicio di poter lavorare affinché nel futuro prossimo la Casa Pollicino vanga gestita direttamente dai rumeni, con un sostegno esterno da parte della comunità bellunese.

Enrico Collarin del Comitato Pollicino

Le parole delle autorità sono sempre molto apprezzate perché estremamente attinenti alla realtà del Pollicino e dettagliate e sincere nei suggerimenti e nei consigli per le scelte future. Quindi anche i complimenti non risultano retorici ma motivati ed argomentati dalla conoscenza personale dell’esperienza dell’associazione e della Romania.

Il bilancio dell’associazione si è chiuso con delle cifre di assoluto valore e con un saldo attivo di 8.022,99 €. In particolare sono stati versati nel conto del Pollicino più di 215 mila €uro a fronte di spese per € 207 mila.

La gestione netta della Casa Alloggio Pollicino e dei progetti umanitari sostenuti in città impegna 105 mila €, quindi quasi nove mila euro al mese. Settantacinque mila euro sono stati investiti per l’acquisto del pulmino e la realizzazione della palestra di fisioterapia grazie al contributo di Enel Cuore. 10 mila euro sono stati spesi per i progetti di formazione professionali degli studenti dell’Istituto Catullo e dei due studenti di Petrosani che frequentano il C.P.F.M.E. di Sedico.

Solamente 15 mila euro, ossia il 7,19 % delle spese sono investite a Belluno per il sostegno dei costi dell’ufficio, dei mezzi e dei volontari. Questo a rimarcare la totale gratuità dell’impegno di tutti i volontari ed il totale impegno in Romania dei fondi reperiti in provincia.

L’assemblea è stata chiusa dalla toccante, lucida ed oggettiva analisi della realtà sociale rumena da parte di due amici che fanno parte del CIAO, Comitato Italiano Associazioni e ONG in Romania, così come il Pollicino. Padre Livio Valenti dell’ordine dei Padri Somaschi, il quale ha vissuto per 14 anni a Bucarest a stretto contatto con i giovani e Gianluca Farina de “Il Giocattolo” che ha ristrutturato una scuola a Bradet, ai confini con la Serbia.

Infine, prima della cena a cui hanno partecipato un centinaio di persone, è stata presentata la nuova sede che verrà inaugurata ufficialmente il prossimo mese di marzo in via Simon da Cusighe 35/d.

A seguire il video dell’assemblea e dei lavori nella nuova sede:

1 Commento

Lascia un tuo commento all'articolo ...

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.