Hockey serie A: l’Alleghe vince il “recupero” col Fassa

Una partita tra Fassa ed Alleghe nel campionato 2011-12 (Tiellephoto.it)
L'Alleghe vince il "recupero" col Fassa

ALLEGHE – Non si ferma la serie positiva  dei ragazzi di Mckenna che davanti al pubblico amico vince di misura contro il Fassa e in classifica si distanzia di quattro punti dall’Asiago.

La squadra di casa si presenta in campo, senza il terzino Haverinen  fuori per l’infortunio subito contro l’Asiago e Capitan De Toni assente per problemi ad una spalla. L’Alleghe inizia il match con il piede giusto, pressando verso la porta di Doyle.  Una carica scorretta e Hogeboom viene penalizzato con  due minuti, il Fassa non si perde il momento d’oro e in superiorità insacca il primo gol della serata con Chelodi al 5.08. Quando tutto sembrava a favore dei trentini,  Daniele Veggiato ,imbeccato da Schutte e Rocco, uccella l’estremo ladino al 18.44.  Trevor Kell colpisce al volto  Tahtinen, si accende una piccola rissa e il colpevole viene spedito tra i cattivi. Si va al riposo con le squadre in perfetta parità.

L’Alleghe ti fa tremare dall’emozione, dall’eccitazione, dalla preoccupazione, dalla paura e dalla felicità quando vince. Tutto questo provano i tifosi bianco rossi quelli che abitano nel bellunese e anche i tanti sparsi in giro per l’Italia. Perché che ti faccia tremare o no l’Alleghe è una squadra amata da molti. Tornando al racconto della partita che dire: secondo tempo abbastanza blando, con i due portieri impegnati in parate da accademia. Con gli agordini che non riescono nemmeno in questi venti minuti a sfruttare le superiorità. Con il Fassa che impatta al 39.44 con Chrenko. Termina il periodo centrale con l’Alleghe che dopo il gol segnato nel primo tempo sembra abbia finito la benzina.

Alla ripresa i padroni di casa sembrano rincuorati dal tè, ma un errore difensivo basta per il Fassa, che insacca il terzo gol con Margini. Tuttavia l’allegria dei ladini dura poco, tre minuti dopo le Civette accorciano le distanze al 44.47 con Schutte assistito da Henrich e Tahtinen. Chi l’ha dura la vince, il gol era nell’aria, e la linea dolomitica riesce a metterlo in rete con Alberto Fontanive. Pareggio al De Toni, partita tutta da vivere. Le Civette  si caricano e osano, volano mettono in crisi i falchi e passano in vantaggio al 55.07 ancora con Shutte ottimamente aiutato da Rocco ed Henrich.  Frycer toglie il portiere il Fassa preme ma Dennis è superlativo,  salva il risultato e l’Alleghe vince la partita per 4 a 3. (Matteo Reolon)

Commenta per primo

Lascia un tuo commento all'articolo ...

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.