Euro Ice Hockey Challenge: prosegue il buon gioco di Felicetti & C.

Secondo appuntamento per l’Italia nell’Euro Ice Hockey Challenge di Kiev, con gli azzurri che dopo aver sconfitto 4 a 0 la Lituania affrontano la Romania. La formazione dell’Est Europa si sta riaffacciando all’hockey che conta dopo tanti anni di buio, e l’ultimo confronto diretto fu ai Mondiali di Prima Divisione di Torun, quando gli azzurri si imposero con un netto 9 a 0. Per quanto riguarda la formazione italiana, coach Cornacchia sceglie di dare spazio a Tragust tra i pali, e di rinunciare a Plastino, Insam e Gander, facendo però esordire Hackhofer.

Il primo periodo fa capire ai tricolori che l’avversario non è da sottovalutare, tant’è che sono proprio i rumeni a passare in vantaggio con Antal, cui risponde poco dopo Iori. Ci pensa quindi Marchetti a portare avanti l’Italia sul 2 a 1, ma a 17 secondi dalla sirena arriva il sorprendente 2 a 2 firmato da Molnar, punteggio sul quale si chiude il primo tempo. In apertura di seconda frazione gli azzurri continuano a non giocare come vorrebbero e, in inferiorità numerica, devono capitolare ancora, con Antal che supera nuovamente Tragust per il 3 a 2 rumeno. Sotto di un gol i ragazzi di Cornacchia si scuotono, e dopo aver costretto gli avversari a diversi falli, trovano il nuovo pareggio con Felicetti in power play. Nella seconda metà di drittel però la spinta italiana non paga, e si va al 40esimo minuto con le squadre sul 3 a 3. Anche nel terzo tempo il gioco rimane in grandissimo equilibrio, con nessuna delle due formazioni che riesce a prendere il sopravvento sull’altra. L’episodio decisivo arriva al 57.33: con l’Italia in superiorità numerica, è Anton Bernard a trovare la stoccata vincente, assistito al meglio da Edwardson e Lutz. Il 4 a 3 viene poi difeso bene dagli azzurri negli ultimi 150 secondi, e allo scoccare del 60esimo arriva la seconda vittoria in fila nel torneo per i ragazzi di Cornacchia.

Domani, sabato 11 febbraio, alle 17.30 chiusura con l’Ucraina nella partita decisiva per la vittoria finale, ma ci vorrà una prova di tutt’altra caratura per imporsi contro la nazionale di casa.

Italia – Romania 4:3 (2:2, 1:1, 1:0)

Italia: Thomas Tragust (Daniel Bellissimo); David Bowman, Matt De Marchi, Fabian Hackhofer, Armin Helfer, Armin Hofer, Andreas Lutz, Stefano Marchetti; Luca Ansoldi, Federico Benetti, Anton Bernard, Karl Edwardson, Luca Felicetti, Patrick Mair, Patrick Iannone, Diego Iori, Thomas Pichler, Vincent Rocco, Giulio Scandella, Robert Sirianni. Coach: Rick Cornacchia Marcatori: 0:1 Zsombor Antal (6.40), 1:1 Diego Iori (7.59), 2:1 Stefano Marchetti (13.10), 2:2 Szabolcs Molnar (19.43), 2:3 Zsombor Antal (23.42), 3:3 Luca Felicetti (30.27), 4:3 Anton Bernard (57.33)

Programma Euro Ice Hockey Challenge 2012 di Kiev:

9 febbraio 2012 
Lituania – Italia 0:4 (0:1, 0:3, 0:0)
Ucraina – Romania 7:0 (1:0, 2:0, 4:0)

10 febbraio 2012
Italia – Romania 4:3 (2:2, 1:1, 1:0)
Ucraina – Lituania 

11 febbraio 2012 
ore 14.00: Romania – Lituania
ore 17.30: Italia – Ucraina 

Commenta per primo

Lascia un tuo commento all'articolo ...

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.