Levego e Sagrogna festeggiano Santa Brigida d’Irlanda

La chiesetta di Santa Brigida (S. Buso - Tiellephoto.it)
Chiesetta di Santa Brigida (S. Buso – Tiellephoto.it)

SAGROGNA – Anche quest’anno a Sagrogna si rinnovano i festeggiamenti per Santa Brigida d’Irlanda, la badessa di Kildare del quinto/sesto secolo, così venerata dagli antichi abitanti della storica frazione bellunese da essere scelta come patrona e immortalata con San Severo e San Nicolò in una pregevole pala d’altare dell’artista Francesco Frigimelica il Vecchio.

Così amata, questa Santa, da essere chiamata con il nomignolo familiare di Santa Brida, raro esempio di confidenza riservata ad un protettore.

Le tante manifestazioni in suo onore, sostenute dallo sforzo organizzativo della popolazione di Levego e Sagrogna, si articolano in forme culturali, ricreative e ludiche, fortemente aggreganti. Vogliamo ricordare che il ricco calendario di eventi si protrarrà anche nel prossimo fine settimana.

Ma il momento centrale e fortemente religioso si è svolto il primo febbraio con una messa celebrata nella piccola chiesa frazionale dal parroco don Rinaldo Ottone, solennizzata da un coro di tutto rispetto e dall’afflusso di un buon numero di fedeli.

Il tempo uggioso e il forte vento non hanno scoraggiato gli organizzatori che si sono impegnati a presentare la chiesetta in veste festiva con archi ed addobbi floreali.

Al termine della Santa Messa, a causa del maltempo, i banchi hanno assunto ruolo di panchine. Le donne del paese hanno allestito nel bel mezzo della piccola navata un sontuoso banchetto di dolci e bevande calde. E così, tra un crostolo e una cioccolata, è iniziato un piacevole scambio di chiacchiere fatte con buon umore. Incontri come questo sottolineano quanto sia importante anche in un mondo sempre più veloce ed individualista, trovare i momenti per fermarsi, salutarsi, ricordare chi non c’è più, condividere le novità, scambiarsi promesse di rivedersi presto, se non prima, al prossimo primo febbraio. (Mariateresa Broi)

Commenta per primo

Lascia un tuo commento all'articolo ...

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.