Gran fondo Dobbiaco-Cortina: l’arrivo in centro è confermato

CORTINA D’AMPEZZO – Anche quest’anno, nonostante la penuria di neve, la Dobbiaco-Cortina si concluderà sotto il campanile. L’organizzazione della gran fondo sugli sci che unisce Ampezzo e Pusteria, infatti, in questi giorni sta lavorando febbrilmente per garantire l’innevamento integrale del tracciato della gara che domenica, 5 febbraio, vedrà i concorrenti partire dalla piana di Dobbiaco e concludere la propria fatica, dopo 42 chilometri in tecnica classica, nel centro della regina delle Dolomiti.

«Grazie agli enormi sforzi fatti dall’Amministrazione comunale di Cortina, in sinergia con Gis e Cortina Cube – spiega il segretario dell’organizzazione della Dobbiaco-Cortina, Luigi Apollonio – anche l’edizione 2012 arriverà in centro. Stiamo lavorando, oltre che con i cannoni sparaneve, anche con diversi camion per portare la neve lungo gli ultimi chilometri del tracciato di domenica e garantire una pista all’altezza».

Tutto confermato anche per la gara di sabato 4, la 30 chilometri in tecnica libera che partirà da Fiames per concludersi alla Nordic Arena di Dobbiaco, percorrendo gli ultimi 3 chilometri sulla pista Fis “Stephanie”.

Stanno continuando intanto ad arrivare le iscrizioni: a questa mattina le adesioni avevano superato quota 950. Molti sono gli atleti provenienti dalla Scandinavia. Ci si potrà iscrivere fino al 3 febbraio: l’iscrizione sarà di 42 euro per la singola gara e di 60 per la combinata. Chi si iscriverà il giorno stesso della prova dovrà versare 60 euro. La quota di iscrizione comprende: il trasporto in bus da Dobbiaco a Cortina (o da Cortina a Dobbiaco) prima e dopo la gara, il pettorale, la medaglia, la classifica e il diploma (che può essere scaricato direttamente da internet), il servizio di assistenza tecnica e medica, il trasporto dei sacchi porta indumenti dalla zona di partenza alla zona di arrivo e i ristori.

La Dobbiaco-Cortina 2012 vivrà di fatica, passione, agonismo, confronto con il cronometro e con gli avversari ma vivrà anche di un ricordo particolare. «Vogliamo ricordare Alfredo Dibona, un grande dello sci di fondo azzurro scomparso nello scorso mese di dicembre – dice ancora Apollonio –. Fredi è stato un atleta di spicco della nazionale italiana e ha partecipato, tra l’altro, alle Olimpiadi di Squaw Valley nel 1960. E’ stato, soprattutto, un innamorato degli sci stretti e uno degli ideatori della Dobbiaco-Cortina».

Per informazioni:
Sito internet: www.dobbiacocortina.org
Comitato Organizzatore
presso il centro tennis Apollonio: via dei Campi, 8/A – 32043 Cortina d’Ampezzo (Belluno) – telefono e fax 0436.867166
Uffici turistici: Cortina d’Ampezzo (telefono 0436.3231-2711 – fax 0436.3235) – Dobbiaco (telefono 0474.972132 – fax 0474.972730)

Commenta per primo

Lascia un tuo commento all'articolo ...

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.