Hockey: il Cortina si guadagna il master round ai rigori

Luca Felicetti in campionato serie A (L. Mares - Tiellephoto.it)
Luca Felicetti cerca il gol (L. Mares - Tiellephoto.it)

CORTINA D’AMPEZZO – Il Cortina ospita il Valpellice in un match importantissimo, dato che con tre punti gli ampezzani si aggiudicherebbero l’accesso al master round. Avversario degli ampezzani sarà la Valpe, ultima e ormai costretta a pensare a cambiare marcia nel relegation round. Stefan Mair deve rinunciare al solo Michele Zanatta, mentre negli ospiti mancano i soliti Regan e Huddy, oltre a Dickenson. I padroni di casa partono meglio in pista, ma senza riuscire ad affondare il colpo, anche perché Valiquette inizia bene la partita (da segnalare una parata su Oberg). La Valpe si fa vedere per la prima volta all’undicesimo minuto, ma solo l’incrocio dei pali ferma il tiro di Bembridge; il match prosegue comunque su un discreto equilibrio e senza troppe occasioni. Reti bianche alla prima sirena. Il match continua ad essere combattuto anche nella seconda frazione, ma il Cortina trova il modo di sbloccare il punteggio: il solito Hennigar in power play insacca un rebound concesso dopo un tiro di Oberg. La Valpe però non si arrende e insacca il pareggio con Marco Pozzi, quindi riesce a mettere paura ai biancazzurri. A cinque minuti dalla sirena arriva comunque il vantaggio ampezzano, con Johansson che sfrutta un mezzo errore di Valiquette e insacca il 2 a 1 convalidato solo dopo l’utilizzo dell’instant replay. Nel finale è ancora battaglia, ma il punteggio non muta più sino al 40esimo minuto. Nel terzo periodo continua la battaglia, con la Valpe che non sfrutta un doppio power play in apertura, schiantandosi su un eccellente Levasseur. Recuperati tutti i suoi uomini il Cortina prova ad accelerare, ma deve subire il pareggio della Valpe con un tiro da posizione impossibile di Nikiforuk. La parità non si sblocca fino al 60esimo minuto, e anche nell’overtime succede poco. Servono così i tiri di rigore per assegnare il punto extra: è decisiva la freddezza di Dingle che insacca il definitivo 3 a 2.

Hafro SG Cortina – HC Valpellice Bodino Engineering 3:2 d.t.r. (0:0, 2:1, 0:1, 0:0, 1:0)

Hafro SG Cortina: Jean-Philippe Levasseur (Renè Baur); David Bowman, Mark Isherwood, Luca Zandonella, Jan Öberg,Michele Zanatta, Luca Zanatta; Ryan Dingle, Curtis Fraser, Rob Hennigar, Jonas Johansson, Luca Felicetti, Giorgio De Bettin, Ryan Menei, Francesco Adami, Andrea Moser, Denis Soravia, Andrea Baldo, Christian Menardi; Coach: Stefan Mair

HC Valpellice Bodino Engineering: Steve Valiquette (Marcello Platè); Trevor Johnson, Ryan Martinelli, Kevin Kantee, David Urquhart, Florian Runer, Luca Rivoira, Martino Durand Varese; Robert Sirianni, Taggart Desmet, Garret Bembridge, Alex Nikiforuk, Luca Frigo, Alex Silva, Marco Pozzi, Stefano Coco, Pietro Canale; Coach: Ron Ivany

Marcatori: 1:0 Rob Hennigar (25.35), 1:1 Marco Pozzi (29.09), 2:1 Jonas Johansson (35.23), 2:2 Alex Nikiforuk (56.50), rigore decisivo di Ryan Dingle.

Le partite di hockey della Serie A di sabato 28 gennaio (36° giornata stagione regolare):
HC Alleghe Tegola Canadese – Supermercati Migross Asiago 4:1 (2:0, 2:1, 0:0)
HC Bolzano – Val di Fassa Ferrarini 6:2 (2:0, 2:1, 2:1)
Lupi Fiat Professional Val Pusteria – SSI Vipiteno Weihenstephan 1:2 (1:0, 0:1, 0:1)
Hafro SG Cortina – HC Valpellice Bodino Engineering 3:2 d.t.r. (0:0, 2:1, 0:1, 0:0, 1:0)
Renon Sport Renault Trucks – Aquile FVG Pontebba 4:1 (2:0, 1:0, 1:1)

Classifica di Serie A Škoda:
01. Lupi Fiat Professional Val Pusteria 73 punti
02. HC Bolzano 70
03. Aquile Pontebba 59
04. Hafro Sg Cortina 56
05. Alleghe Hockey Tegola Canadese 55
06. Supermercati Migross Asiago 53
07. Renon Sport Renault Trucks 49
08. Val di Fassa Ferrarini 46
09. SSI Vipiteno Weihenstephan 43
10. HC Valpellice Bodino Engineering 36

Le prime quattro classificate della Serie A dopo la regular season disputano il „Master Round“ con il punteggio dimezzato Dopo un girone di andata e ritorno, cioè dopo sei turni, il vincitore di questo girone si aggiudica la nuova Coppa di Lega. Inoltre verrà definita la griglia dei Play Off.

Le altre sei squadre di Serie A parteciperanno invece, sempre con punteggio dimezzato, al “Relegation Round”. Anche qui si disputerà un girone di andata e ritorno, cioè dieci giornate di gara: le prime quattro accederanno ai Play Off, le ultime due ai Play Out per definire la retrocessione.

Master Round:
01. Lupi Fiat Professional Val Pusteria 36 punti
02. HC Bolzano 35
03. Aquile Pontebba 29
04. Hafro Sg Cortina 28

Relegation Round:
05. Alleghe Hockey Tegola Canadese 27
06. Supermercati Migross Asiago 26
07. Renon Sport Renault Trucks 24
08. Val di Fassa Ferrarini 23
09. SSI Vipiteno Weihenstephan 21
10. HC Valpellice Bodino Engineering 18

Commenta per primo

Lascia un tuo commento all'articolo ...

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.