Scoprire la storia “sulle Orme del passato”

Fotografia di Giacomo Pompanin
Fotografia di Giacomo Pompanin

CORTINA D’AMPEZZO – Vivere Cortina “Sulle Orme del passato”. È questo il titolo dell’iniziativa naturalistico-culturale organizzata per tutta la stagione invernale dal Rifugio Col Gallina, in collaborazione con il Gruppo Naturalistico Bellona e il Gruppo Guide Alpine di Cortina.

Un’intensa passeggiata ricca di suggestioni da vivere in neve fresca tra le tracce indelebili che il primo conflitto mondiale ha lasciato sulle Dolomiti ampezzane. Per giunta nell’ora più magica della giornata.

Si parte, infatti, al tramonto dal Rifugio Col Gallina, a quota 2.055 metri, pronti per vivere una notte alla ricerca di atmosfere e testimonianze di altri tempi. In compagnia di un accompagnatore storico in divisa d’epoca e di una guida alpina, seguendo la pista da sci che sale all’arrivo della seggiovia, si proseguirà lungo un canalone per giungere alla forcella dove si trovano le spettacolari fortificazioni della Grande Guerra. Arrivati a destinazione, a quota 2.322 metri, e dopo circa un’ora e mezzo di cammino, all’interno di un’antica postazione di guerra saranno narrati alcuni episodi del conflitto di cui queste montagne furono scenario e protagoniste. Prima di rimettersi in marcia e per riprendere le forze, sarà offerta ai partecipanti la merenda del soldato.

Un’iniziativa di grande valore storico, culturale e naturalistico, un nuovo modo di fruire la montagna valorizzando le bellezze del territorio, insieme all’ambiente ricco di testimonianze dirette di un periodo storico che è dovere collettivo non dimenticare.

Info e prenotazioni:
Rifugio Col Gallina località Passo Falzarego, telefono +39.0436.2939

Commenta per primo

Lascia un tuo commento all'articolo ...

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.