Al via il 6 febbraio il laboratorio “Penso Sento Vivo”

SANTA GIUSTINA – Inizierà lunedì 6 febbraio il laboratorio dal titolo “Penso Sento Vivo”, organizzato in collaborazione con “La palestra delle emozioni” e gestito dagli operatori Alessia Schiocchet (Dottoressa in Psicologia dell’Età Evolutiva) ed Elisa De Marchi (Educatrice professionale). Un totale di 4 incontri (6 – 13 – 20 – 27 febbraio) di due ore ciascuno a partire dalle ore 20.30 presso “La palestra delle emozioni” in viale Stazione a Santa Giustina.

E’ un occasione di condivisione e di apprendimento in materia di emozioni e relazioni, dove verranno presentate e sperimentate alcune strategie educative per vivere meglio le proprie emozioni e le relazioni, sotto forma di modalità interattive e coinvolgenti, in un contesto di gruppo protetto e guidato.

L’iscrizione deve essere fatta, entro e non oltre sabato 28 gennaio 2012, contattando gli operatori Alessia Schiocchet (cell. 338-9421692 oppure email ale.skiocca@libero.it) o Elisa De Marchi (cell. 348-4233986 oppure email elimago77@libewro.it). Il corso verrà attivato con un minimo di 15 e un massimo di 20 iscritti.

Cominciamo dal titolo: come mai “PENSO-SENTO-VIVO”?
Elisa De Marchi: “Con queste tre parole ci sembrava di riassumere bene quello che in cui crediamo quando lavoriamo con le emozioni e con le relazioni. Partendo dalla riflessione sulle nostre modalità di pensiero prevalenti e su quanto viviamo a livello emotivo, siamo profondamente convinte che si possa arrivare a vivere con maggiore consapevolezza e quindi a raggiungere una qualità di vita migliore“.

Cosa è e che cosa non è il laboratorio che proponete.
Elisa De Marchi: “Questo laboratorio è un luogo in cui si lavora. Non propriamente con le mani, ma con i pensieri e le storie. Non è un  corso teorico (di libri su certi temi ve ne sono tanti, basta avere la pazienza di leggerli). Non è un luogo in cui “esperti” danno risposte, ma un luogo industrioso in cui nascono dai partecipanti riflessioni e pensieri possibilmente nuovi ed utili sulle emozioni e sulle relazioni. Gli strumenti di lavoro non sono il martello o il piccone, ma esercizi guidati ampiamente diffusi a livello psicologico ed educativo e ritenuti validi. Teniamo a specificare che non siamo né delle “esperte” né delle “inesperte”, nel senso che non vogliamo portare alle persone che incontriamo delle formule preconfezionate, ma che allo stesso tempo siamo forti di diverse esperienze nell’ambito di percorsi legati al mondo delle emozioni e delle relazioni“.

Perché un laboratorio sulle emozioni e relazioni? E perché il tema delle “emozioni” è legato a quello di “relazioni”?
Elisa De Marchi: “Parlare di emozioni oggi e in qualunque tempo è centrale perché noi siamo “corpi pensanti ed emozionanti”, nel senso che quasi ogni nostro pensiero, anche il più banale, è collegato ad uno stato emotivo o ad un sentimento più o meno forte. Crediamo che ognuno di noi possa provare a ricordare almeno un esempio in cui ha sentito che le proprie emozioni lo hanno condizionato, nel bene e nel male, quando si è trovato a interagire con le persone intorno a lui. A questo si collega il fatto che abbiamo un istinto alla socialità, e che tutti noi scambiamo le nostre emozioni ed i nostri pensieri con le persone con cui ci relazioniamo“.

Chi invitate a prendere parte a questo viaggio con voi nel mondo delle emozioni?
Elisa De Marchi: “Riteniamo che ogni adulto possa sentirsi legittimato a prendere parte ad un laboratorio come questo. Ogni adulto ha qualcosa su cui mettere “le mani e la testa”, anche quando è sereno e realizzato. Questo si fonda sulla convinzione ampiamente diffusa, in campo educativo e sociale, che le persone possano cambiare ed educarsi fino alla morte. Ogni persona in qualunque momento della propria vita può apprendere e cambiare, ma soprattutto ha in sé moltissime risorse per auto-educarsi, cioè crescere in modo autonomo come persona. Sarebbe davvero un peccato nemmeno tentare di attivare queste capacità insite in ognuno di noi“.

Che utilità può avere un laboratorio del genere?
Elisa De Marchi: “La cosa più bella di questo laboratorio è che può essere applicato immediatamente nella quotidianità di ciascuno: gli strumenti di lavoro appresi possono aiutare a sviluppare un cambiamento progressivo e reale con ripercussioni sulle decisioni e sui comportamenti. Ognuno in questo laboratorio potrà raccogliere il suo sassolino, una provocazione, uno stimolo, una piccola cosa nuova che lo potrà aiutare ad affrontare le situazioni di ogni giorno con maggiore fiducia e consapevolezza“.

Informazioni su Redazione 10362 Articoli
GOBelluno Notizie © è un quotidiano on line che tratta argomenti inerenti alla Provincia di Belluno. E' una testata giornalistica registrata al Tribunale di Belluno in data 21/12/2011 al n. 7 del Registro della stampa e con Direttore Luca Mares.

Commenta per primo

Lascia un tuo commento all'articolo ...

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.