La bella favola del “Lago dei Cigni” incanta Belluno

Scoppio Spettacolo danza Lago dei Cigni Belluno
Una fase del balletto (Tiellephoto.it)
Scoppio Spettacolo danza Lago dei Cigni Belluno
Una fase del balletto (Tiellephoto.it - Fabio Barito)

BELLUNO –  Ammetto di affacciarmi per la prima volta al balletto e prima di affrontare un grande classico come “Il lago dei cigni” cerco un po’ di informazioni relativamente allo spettacolo e alla compagnia. Scopro che il “Rousse State Ballet” ha una importante storia e che il lavoro con i coreografi bulgari e internazionali lo ha reso uno dei più famosi e importanti gruppi di balletto in Bulgaria e in Europa orientale. Inoltre, recentemente è stato accolto nella capitale spagnola, al Teatro de Madrid, a marzo e aprile 2009 per una serie di spettacoli di “Giselle” e anche il “Lago dei Cigni“, con i più alti riconoscimenti e consensi di critica e di pubblico.

Prima dello spettacolo sono un po’ perplesso in quanto non so se sarò in grado di entrare in questo mondo, tuttavia scopro ben presto che è tutto molto affascinante. Coreografie ricche, costumi curatissimi fin nel dettaglio, pose plastiche…ma quello che più impressiona sono proprio i ballerini e le ballerine impegnati e concentrati in sforzi fisici impressionanti, senza mai perdere la drammaticità dell’espressione.

È attraverso gli sguardi, se si prova a cercarli, che si ritrovano le speranze della principessa Odette, la passione del principe Siegfried o la malvagità del mago Rothbarth protagonisti della bella favola musicata da Čajkovskij. Anche la ballerina dell’ultima fila è impegnata con ogni suo muscolo a farci credere che, in quel momento, lei non è una ballerina bensì uno splendido cigno in un lago.

Mi chiedo quanta dedizione, esercizi alla sbarra, quanti sacrifici, sforzi e probabilmente lacrime siano stati necessari per raggiungere un tale risultato. Alle porte del nuovo anno è forse la più bella lezione che la serata poteva regalare al pubblico ed in particolare ai numerosi bambini presenti. (Fabio Barito)

Articolo fotografico Tiellephoto Press al link http://www.tiellephoto.it/it/B_articolo.asp?id_articolo=1000

Commenta per primo

Lascia un tuo commento all'articolo ...

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.