Il Coi de Pera scollina indenne il Fadalto

Immagine archivio Tiellephoto.it

FARRA DI SOLIGO – La formazione di mister De Biasi riesce a scollinare indenne il Fadalto dopo aver agguantato un pareggio importantissimo, ribaltando lo svantaggio iniziale, per giunta in inferiorità numerica in casa della più quotata Sernaglia. Il Coi de pera chiude dunque l’andata con un risultato positivo che fa ben sperare per il prosieguo del campionato. Subito dopo il fischio d’inizio la squadra di casa mette in chiaro la propria superiorità tecnico – tattica, mostrando un fraseggio molto stretto, orchestrato abilmente da Mognon, che fa letteralmente impazzire il centrocampo pontalpino. Il Coi dalla sua cerca di difendere più ordinatamente possibile, ma non riesce però a proporre nessuna sortita offensiva facendosi schiacciare nella propria metacampo. Nonostante la superiorità territoriale il Sernaglia non riesce a trovare il goal del vantaggio,e nonostante si presenti spesso e volentieri al limite dell’area ospite non riesce a rendersi realmente pericoloso. Alla mezz’ora la svolta, Gerlin svetta indisturbato in mezzo all’area pontalpina raccogliendo di testa un corner invitante e insaccando la rete dell’ 1 a 0. Il Coi sbanda pericolosamente e nel finire di tempo subisce anche il 2 a 0. Punizione dalla destra, la palla spiove nel bel mezzo dell’area di rigore; dal nulla spunta nuovamente Gerlin che anticipa un colpevole Casagrande e porta il Sernaglia sul due a zero. L’intervallo però sembra portare consiglio alla compagine di De Biasi; dopo appena due minuti dalla ripresa delle ostilità De Fina nella sua prima vera sortita offensiva mette in mezzo un cross invitante, sul quale Federico Bortot dopo un confuso batti e ribatti insacca alle spalle di Basso. L’inerzia della partita cambia con il Coi che prende coraggio, ma poco dopo le cose si complicano, quando al cinquantacinquesimo Broi, precedentemente ammonito, entra duro su Bressan, prendendo il secondo giallo, e venendo di conseguenza espulso, lasciando la sua squadra in dieci. Ma l’inferiorità numerica non cambia l’atteggiamento del Coi, che trova l’agognato pareggio al settantacinquesimo con la solita punizione di Loris Bortot che si conferma bomber principe della squadra di De Biasi. Le emozioni non finiscono qui, ed infatti dopo appena cinque minuti l’arbitro concede al Sernaglia un generoso calcio di rigore, per un dubbio fallo di mani di Burigo. Capitan Simoni si presenta sul dischetto, ma viene ipnotizzato da Casagrande che respinge; più veloce di tutti arriva Gerlin che insacca scaltramente, firmando la sua personale tripletta. La partita si scalda e l’arbitro perde le redini dell’incontro, cinque minuti dopo fischia un altro rigore, questa volta a favore del Coi de pera, per l’atterramento in area di capitan Tormen. Federico Bortot raccoglie la palla da terra con tutte le responsabilità del caso, prende la rincorsa e spiazza Basso riagguantando il meritato pareggio. La gara si spegne senza altre occasioni degne di nota tra il nervosismo generale, con la squadra di casa consapevole di aver gettato al vento la vittoria, forse per aver peccato di presunzione, mentre il Coi de pera raccoglie con grinta un punto che fa morale, anche se non cambia la posizione in classifica. (Articolo di Emanuele Collazuol – Fotografia di Armando Collazuol)

Sernaglia QDP: Basso 5; Nardi 5,5; Gallon 5; Turchetto 6; Busetti 6; Favero 5,5; Gerlin 7,5;Stella 6; Simoni 6; Mognon 7; Bressan 6 Sono entrati: Cietto s.v.; De Faveri s.v.

A.S.D. Coi de Pera: Casagrande 5,5; Falso 6,5; De Fina 6,5; Tormen 6; Broi 6; Burigo 5,5; F. Bortot 6,5; Da Ronch 5; L. Bortot 6,5; Stò 5; Piazza 5 Sono entrati: Doriguzzi 6; Della Vecchia s.v. ; Bonanni s.v.

Ammoniti: Burigo, Broi , Tormen
Espulsi: Broi

Articolo fotografico Tiellephoto Press al link http://www.tiellephoto.it/it/B_articolo.asp?id_articolo=976

Commenta per primo

Lascia un tuo commento all'articolo ...

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.