Federalberghi Belluno: avanti tutta con il collegamento “Comelico – Pusteria”

Confcommercio

BELLUNO – Prima riunione di mandato, lo scorso lunedì 3 giugno, per il direttivo provinciale di Federalberghi Belluno Dolomiti che, su proposta del consigliere di zona nonché componente di Giunta Confcommercio Davide Zandonella Necca,  ha posto l’attenzione sul tema del collegamento sciistico ed impiantistico Comelico – Pusteria.

«Con assoluta fermezza e decisione – evidenzia il presidente provinciale Walter De Cassan – il consiglio direttivo di Federalberghi Belluno sostiene l’importanza del progetto di collegamento quale opportunità, forse l’ultima, per lo sviluppo di un comprensorio turistico di estrema bellezza ma che, dalla sinergia infrastrutturale con la Pusteria potrebbe avere un valore aggiunto decisivo per la sostenibilità ed il futuro dell’economia locale.  I vincoli di varia natura che purtroppo attanagliano la propensione all’investimento allontaneranno i giovani dal territorio e porteranno al suo spopolamento. Non potremo avere un futuro a queste condizioni».

Sul tema, dopo l’accorato appello lanciato già in occasione di una riunione di Cortina ad inizio maggio, torna a prendere posizione anche il presidente regionale di Federalberghi e Confturismo Veneto Marco Michielli che afferma: «Non possiamo pensare, per il Comelico, come per il resto della montagna bellunese, un futuro diverso da quello dell’economia turistica; se però non diamo agli investitori ed ai giovani gli strumenti per attuare adeguate strategie di sviluppo questi territori verranno abbandonati. E, si badi bene, il concetto moderno di sviluppo sul fronte dell’attrattività turistica vede come caposaldo proprio la sostenibilità ambientale e la preservazione del paesaggio: fattori che nessuno al mondo ci può copiare. Basta con vincoli anacronistici! Sono già gli imprenditori di oggi e del domani a voler investire sul territorio, sulla sua bellezza ed integrità senza volerlo danneggiare: che senso avrebbe rovinare ciò che ci dà modo di vivere!».

Federalberghi rinnova così, a tutti i livelli, l’appello a superare limiti non più giustificati dettati solo da una burocrazia che spesso non considera le esigenze reali della gente che vive e lavora in montagna. Gente che ancora crede nel proprio territorio e che, se sarà nelle condizioni di poterci restare, ne garantirà la salvaguardia e la cura e saprà creare ulteriore indotto occupazionale. L’alternativa sarà l’abbandono e, purtroppo, l’amplificazione delle conseguenze demografiche ed ambientali già in atto.

Informazioni su Redazione 10218 Articoli
GOBelluno Notizie © è un quotidiano on line che tratta argomenti inerenti alla Provincia di Belluno. E' una testata giornalistica registrata al Tribunale di Belluno in data 21/12/2011 al n. 7 del Registro della stampa e con Direttore Luca Mares.

Commenta per primo

Lascia un tuo commento all'articolo ...

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.