Cultura salute e sicurezza sul lavoro: mercoledì un convegno al San Martino

Immagine archivio

BELLUNO – Nel corso del 2018 l’attività di assistenza dello SPISAL dell’ULSS 1 Dolomiti si è concretizzata, fornendo risposte alle richieste di informazioni da parte di Tecnici, Progettisti, Consulenti aziendali, RSPP e funzionari di Associazioni con 169 prestazioni dello sportello informativo, 4 incontri con ditte, associazioni e scuole, 132 pareri preventivi/autorizzativi e 50 ore di formazione diretta su argomenti di competenza.

L’attività di vigilanza, pianificata secondo i criteri di priorità del rischio, si è svolta nei comparti delle costruzioni, dell’agricoltura e nelle aziende con indice infortunistico elevato. Nel corso del 2018 si sono controllate 580 aziende e si sono ispezionati 192 cantieri, effettuando oltre 683 sopralluoghi. Nel 15% delle ditte controllate sono state riscontrate delle violazioni alle norme sulla sicurezza sul lavoro e nel 6% sono state fornite indicazioni migliorative (verbali disposizione), mentre il restante 80% non ha presentato evidenti condizioni di rischio per la salute e sicurezza sul lavoro.

Lo sforzo congiunto realizzato nel corso di questi anni dai datori di lavoro, lavoratori e Istituzioni ed Enti di vigilanza per migliorare la salute e il benessere delle persone nei luoghi di lavoro ha comportato una diminuzione nel trend dell’incidenza percentuale degli infortuni nel periodo 2012-2017, passando da un tasso di incidenza per “Industria e Servizi”del 4,5 nel 2012 al 3,8 nel 2017.

Anche l’andamento delle malattie professionali presenta un calo costante dal 2000, con 280 casi segnalati agli SPISAL ai 120 casi del 2018.

L’organismo di coordinamento per la Prevenzione e la Vigilanza sul Lavoro della provincia di Belluno, di cui l’ULSS 1 è l’ente coordinatore, organizza mercoledì 17 aprile dalle 9,00 alle 13,00 presso la sala riunioni dell’ospedale San Martino di Belluno, un seminario dal titolo: “ I progetti di promozione della cultura della salute e sicurezza sul lavoro a sostegno di imprese e di lavoratori”.

L’art. 13 del D.Lgs 81/08 al comma 6 prevede che gli introiti derivanti dalle sanzioni in materia di sicurezza del lavoro erogate dagli ispettori dello SPISAL debbano essere reinvestiti nel territorio per progetti formativi e di promozione della cultura della salute e della sicurezza nei luoghi di lavoro.

L’ incontro è finalizzato ad informare il mondo del lavoro locale, imprenditori e lavoratori, di queste iniziative, attuate con finanziamenti regionali, svolte a beneficio di tutta la comunità del lavoro.

Informazioni su Redazione 10217 Articoli
GOBelluno Notizie © è un quotidiano on line che tratta argomenti inerenti alla Provincia di Belluno. E' una testata giornalistica registrata al Tribunale di Belluno in data 21/12/2011 al n. 7 del Registro della stampa e con Direttore Luca Mares.

Commenta per primo

Lascia un tuo commento all'articolo ...

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.