Variante al progetto dell’ex ospedale

BELLUNO – La variante al progetto dell’ex ospedale e i risultati dell’incontro sulla rigenerazione urbana avuto qualche giorno fa a Roma: l’assessore all’urbanistica, Franco Frison, approfondisce questi temi in vista della commissione urbanistica convocata per la serata di oggi.

Rigenerazione urbana

Dopo mesi, qualcosa torna a muoversi a Roma per quanto riguarda la rigenerazione urbana: «Nei giorni scorsi, ho incontrato il Vicesegretario generale alla Presidenza del Consiglio con delega alla rigenerazione urbana per confrontarci sulle nuove convenzioni. – spiega Frison – Già subito dopo l’alluvione di ottobre avevamo chiesto la rimodulazione del progetto che interessa l’area di Lambioi e del Piave, senza avere risposta. Ora sappiamo che prima dovremo sottoscrivere le nuove convenzioni, peggiorative per i comuni e modificate unilateralmente dal Governo, e poi inizierà il confronto sulla richiesta di rimodulazione».

Il gruppo di monitoraggio, fermo ormai dalla scorsa estate, quando scoppiò il caos sui fondi per la rigenerazione urbana che sembravano ormai prossimi al congelamento, tornerà infatti a riunirsi solo nelle prossime settimane, dopo le firme delle convenzioni: «Convenzioni che contengono clausole peggiorative per noi, – evidenzia Frison – come l’obbligo di restituire le economie di gara allo Stato e il dover anticipare le spese in attesa dei rimborsi, facendo paradossalmente da “banca” allo Stato. Ora siamo in attesa di capire i tempi di restituzione del milione di euro già anticipato dal Comune di Belluno per l’avvio dei diversi progetti, e siamo soddisfatti di aver incassato i complimenti per essere tra i comuni più virtuosi in questa esperienza, anche se tutta la vicenda della rigenerazione urbane di certo non va a premiare le realtà virtuose».

Commissione urbanistica

In commissione urbanistica, verrà presentata la variante in corso d’opera per il progetto dell’ex ospedale, chiesta dalla proprietà: «Si tratta dello spostamento dello spazio pubblico destinato al kindergarten dalla zona sud a quella nord, verso Palazzo Bembo: – anticipa Frison – è una soluzione migliorativa per lo spazio pubblico, anche per la sicurezza, perché così resta più riparato e si affaccia direttamente sulla piazza pedonale».

Destinate a sparire, invece, alcune unità a destinazione turistica, che faranno posto a unità residenziali.

Durante la commissione, sarà anche illustrato il bando per la redazione del Piano di Assetto del Territorio e le linee guida per i Piani Urbanistici Attuativi: «Con queste linee guida, andremo a uniformare e semplificare i processi per i lottizzanti, lasciando comunque loro la possibilità di personalizzazione. – spiega Frison – Abbiamo prodotto quattro documenti che raccolgono le modalità di presentazione delle domande, le norme tecniche attuative con i requisiti minimi richiesti, gli schemi di convenzione urbanistica per l’uso degli spazi ad uso pubblico e la modulistica».

Informazioni su Redazione 10105 Articoli
GOBelluno Notizie © è un quotidiano on line che tratta argomenti inerenti alla Provincia di Belluno. E' una testata giornalistica registrata al Tribunale di Belluno in data 21/12/2011 al n. 7 del Registro della stampa e con Direttore Luca Mares.

Commenta per primo

Lascia un tuo commento all'articolo ...

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.