Feltre Rinnova: l’amministrazione comunale incontra rivenditori e impiantisti

FELTRE – Sono stati circa una trentina i rivenditori e gli operatori del settore legato agli impianti di combustione a biomasse che hanno risposto all’invito dell’amministrazione comunale di Feltre per l’incontro che si è svolto stamane in municipio. Obiettivo della riunione, durante la quale il confronto è stato franco e ha toccato anche alcuni elementi di criticità, promuovere il più possibile le opportunità offerte dal bando comunale di Feltre Rinnova che prevede la concessione di contributi per la rottamazione di stufe, caldaie e cucine a biomassa inquinanti nell’ottica di un maggior efficientamento energetico degli impianti e della riduzione delle emissioni di inquinanti. Sono state infatti da poco prorogate le scadenze del bando: i nuovi termini sono quelli del 30 aprile prossimo per la presentazione delle domande e di fine settembre per la produzione della documentazione a conferma dell’esecuzione dell’intervento. Questo a seguito del fatto che la Regione del Veneto ha da poco approvato il “Bando per la concessione di contributi finalizzati alla rottamazione ed acquisto di impianti termici domestici alimentati a biomassa legnosa”, che prevede le medesime scadenze.  L’Amministrazione, pertanto, ha ritenuto opportuno prorogare i termini di scadenza del bando comunale, allineandoli a quelli del bando regionale, offrendo in questo modo ai cittadini di Feltre l’opportunità di cumulare i due benefici. Oltre a questi, va ricordato poi che le due misure si cumulano, in alcuni casi, anche con i contributi previsti dal Conto Termico Nazionale (oltre agli eventuali “sconti” fiscali), arrivando di fatto a coprire quasi per intero, per i nuclei familiari rientranti nelle fasce di reddito più basse, la spesa da sostenere per la sostituzione e l’efficientamento degli impianti domestici a biomasse (legna in primis).

“Abbiamo ascoltato con attenzione le osservazioni e i suggerimenti che ci sono giunti da rivenditori, impiantisti e fumisti; alcuni di loro hanno esposto alcuni elementi di criticità del sistema degli incentivi attuale, tra i quali la necessità di attivare un percorso autorizzativo e burocratico, sia pur minimo, per ottenerli. Voglio ricordare al riguardo – sottolinea l’assessore all’Ambiente del Comune di Feltre Valter Bonan – che presso i magazzini Comunali di via Vignigole è attivo, e lo rimarrà per tutto il 2019, lo Sportello Energia, in grado di fornire supporto e assistenza anche in questo ambito. La strada verso un progressivo efficientamento dei nostri impianti domestici e la riduzione delle emissioni in atmosfera è necessaria e irreversibile, come testimoniano i dati sulla qualità dell’aria, nel nostro caso, del bacino feltrino. Sta a noi governare questo cambiamento e sostenerlo; il Comune di Feltre, con la dotazione iniziale di 100 mila euro del progetto Feltre Rinnova, si è posto all’avanguardia in questo senso, addirittura a livello nazionale. Chiediamo a tutti gli operatori del settore, conclude Bonan, massima sensibilità e collaborazione nell’essere parte attiva di questo processo, anche nel contatto quotidiano con i nostri concittadini e loro clienti”.

I dati sinora ottenuti, lungi dall’essere definitivi o esaustivi, sono incoraggianti e significativi dell’impegno e dei risultati ottenuti nel nostro territorio: per il solo “bando regionale per la concessione di contributi per la riduzione dei consumi della fornitura di energia per finalità sociali”, lo Sportello Energia ha candidato 11 progetti, dei quali ben 7 sono stati accolti per contributi totali pari a circa 76 mila euro ( i restanti 4 progetti non sono stati finanziati per esaurimento dei fondi). Solo i comuni di Venezia e Vicenza, che hanno valori demografici multipli rispetto a Feltre! – hanno ottenuto il medesimo numero di beneficiari, il più alto tra tutti i comuni veneti che hanno partecipato al bando.

Informazioni su Redazione 10277 Articoli
GOBelluno Notizie © è un quotidiano on line che tratta argomenti inerenti alla Provincia di Belluno. E' una testata giornalistica registrata al Tribunale di Belluno in data 21/12/2011 al n. 7 del Registro della stampa e con Direttore Luca Mares.

Commenta per primo

Lascia un tuo commento all'articolo ...

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.