Belluno, bilancio situazione maltempo delle 07.00

Meteo, Stato di Attenzione (Luca Mares)

BELLUNO – Arriva un nuovo aggiornamento da parte del sindaco di Belluno Jacopo Massaro, che con una nota emanata ieri sera alle ore 20.00 del 1 novembre comunica quanto segue.

Ancora numerose le aree e le abitazioni non servite dal servizio elettrico: i problemi più gravi si registrano nelle frazioni di Antole, Faverga, Cet, Pittanzella e il Nevegal. Disagi si registrano anche a macchia di leopardo in altre aree della città. «Al momento, la fornitura non viene garantita dalla linea principale, ma dai generatori, che devono essere costantemente riforniti», spiega il Sindaco, Jacopo Massaro.

Senza acqua ancora solamente la parta alta del Nevegal, ma il problema ora è la potabilità: «L’Ulss consiglia precauzionalmente di considerare l’acqua non potabile in tutto il territorio comunale – afferma Massaro – ed è utilizzabile solo previa bollitura».

La Scuola media Ricci, nei pressi della stazione ferroviaria, resta il punto di accoglienza principale, con posti letto, docce, possibilità di ricarica cellulare e di ottenere un pasto. Solo per la ricarica cellulari e per fare una doccia, dalle 14.00 alle 18.00 sono aperte la Scuola Media Zanon di Castion e la casetta degli alpini di Salce, vicino al campo sportivo. Solo per ricaricare il cellulare e fare rifornimento di acqua è disponibile la Cooperativa di Cirvoi.

«Abbiamo attivato anche un numero di cellulare per ricevere le richieste di un pasto anche a domicilio e per gestire l’ospitalità di persone disabili e per tutte le relative necessità o per persone con problematiche particolari. Sarebbe anche utile che chi ha bisogno di un pasto (a domicilio o alle Ricci) ci preavvisasse, così da poter calcolare quanti piatti dovremo preparare», continua il sindaco. «Siamo disponibili anche ad ospitare persone da fuori comune: sappiamo che le condizioni delle altre realtà, soprattutto dell’Agordino, stanno passando giorni di grande difficoltà e siamo vicino a loro e ai loro sindaci e ci mettiamo a disposizione per dare una mano». Il numero da contattare è 328 – 2287358.

Attivi i servizi anti-sciacallaggio grazie alla collaborazione delle forze dell’ordine.

Viabilità e Piave

Restano chiusi Via Miari e il ponte bailey: il test di tenuta del bailey dovrebbe tenersi tra la tarda mattinata e il primo pomeriggio di domani. «Anche se fino a domattina avremo forse una tregua, resta comunque l’allerta meteo. Chiediamo quindi a tutti di limitare al minimo gli spostamenti, visto che la chiusura del ponte bailey sta causando grossi disagi al traffico, con relativi ingorghi e possibili problemi per gli eventuali soccorsi».

La pioggia della giornata di ieri ha innalzato il livello del Piave al Ponte della Vittori: l’ultimo rilevamento delle 19.00 del 1 novembre ha fissato la quota a 2.42 metri.

Resta in vigore il divieto assoluto di avvicinarsi ai corsi d’acqua principali e secondari: oltre a esserci ancora pericolo, con la violazione dell’ordinanza sindacale si commette un reato che prevede un’ammenda e l’arresto fino a tre mesi. «Purtroppo vengono segnalate ancora persone sulle sponde del Piave e a Lambioi. – denuncia il sindaco – Abbiamo inviato le forze dell’ordine e la polizia locale per sgombrare l’area e continueranno i controlli».

Informazioni su Redazione 10338 Articoli
GOBelluno Notizie © è un quotidiano on line che tratta argomenti inerenti alla Provincia di Belluno. E' una testata giornalistica registrata al Tribunale di Belluno in data 21/12/2011 al n. 7 del Registro della stampa e con Direttore Luca Mares.

Commenta per primo

Lascia un tuo commento all'articolo ...

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.