Torna la Dolomiti Rescue Race

PIEVE DI CADORE – Torna la Dolomiti Rescue Race, l’unica manifestazione riservata ai componenti del Soccorso alpino e speleologico nazionale ed internazionale, e quest’anno saranno addirittura 15 le squadre estere al nastro di partenza. Giunta all’ottava edizione, il primo fine settimana di ottobre – venerdì 5 la presentazione, sabato 6 la gara – la competizione ospitata a Pieve di Cadore vedrà in gara squadre provenienti da tutta Italia, ma anche dalla Scozia, dal Regno Unito, dalla Polonia, dalla Romania e per la prima volta da Slovenia e Croazia. Venerdì ci saranno il saluto e la presentazione ufficiale alle delegazioni partecipanti e ai loro supporter, sabato mattina è previsto il via da località Praciadelan in Val d’Oten, a Calalzo di Cadore. Ogni squadra sarà composta da 4 soccorritori che dovranno muoversi sempre assieme lungo tutto il percorso. Il tracciato sale ai Piani dell’Antelao e a Forcella Piria, da cui parte un tratto in cresta attrezzato con corde fisse, quindi la discesa al Rifugio Antelao e a Forcella Antracisa, ultima salita, calata in corda doppia, corsa fino all’ingresso delle abitazioni, dove verranno montate le barelle da trasportare all’arrivo in Piazza Tiziano. Un appuntamento ormai imperdibile per i soccorritori partecipanti, per ritrovarsi, confrontarsi, stare assieme e stringere nuove amicizie. Sabato sarà anche l’occasione per la cittadinanza di prendere parte alla Festa della montagna assieme ai soccorritori, nel capannone riscaldato allestito nel Piazzale dell’ex tribunale. Quest’anno il Trofeo sarà realizzato dallo scultore Raul Barattin. Di seguito la scaletta e in allegato il programma della festa. Tutti sono invitati a sostenere gli atleti e a festeggiarli!

Informazioni su Redazione 9681 Articoli
GOBelluno Notizie © è un quotidiano on line che tratta argomenti inerenti alla Provincia di Belluno. E' una testata giornalistica registrata al Tribunale di Belluno in data 21/12/2011 al n. 7 del Registro della stampa e con Direttore Luca Mares.

Commenta per primo

Lascia un tuo commento all'articolo ...

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.