Trofeo Città di Belluno, all’ultima serie di lanci l’Ungheria ha la meglio sull’Italia

Un atterraggio "italiano" nell'edizione 2018

BELLUNO – Tre giorni di gara, 42 squadre, 17 nazioni, 250 atleti, 1680 lanci. È questa la sintesi del Trofeo città di Belluno, evento proposto dall’Associazione paracadutismo Belluno in sinergia con l’Aeroclub Belluno e valido quale quarta tappa delle World Cup Series, la Coppa del Mondo di atterraggio di precisione. La manifestazione, che tradizionalmente si svolgeva a metà agosto, per esigenze di calendario internazionale ha anticipato quest’anno di due settimane, andando in scena da venerdì 27 a domenica 29 luglio.

A vincere al termine della tre giorni sui cieli dolomitici è stata la squadra dell’esercito ungherese, team leader delle World Cup Series dopo i primi tre appuntamenti (Rijeka – Croazia, Bled – Slovenia, Peeiting – Germania). Ma la vittoria dei magiari non è stata facile, tutt’altro: la gara è stata in bilico fino alla settima serie di lanci, al termine della quale Ungheria e Italia erano appaiate. La competizione si è decisa all’ottava serie, con Ungheria brava a salire sul primo gradino del podio ai danni dell’Italia, formazione composta da Francesco Gullotti, Paolo Filippini, Claudio Carbone, Vittorio Guarinelli e Giuseppe Tresoldi. Sul terzo gradino del podio la squadra militare della Repubblica Ceca.

Tra i team femminili, successo per Austria ladies davanti a Sky Roses Bulgaria e Italia. A livello individuale, vittoria per il tedesco Stefan Wiesner nella graduatoria assoluta maschile, per la slovena Maja Sajovic nella graduatoria assoluta femminile, per il ceko Jiri Gecnuk tra i Master (con il bellunese Corrado Marchet, coordinatore tecnico del Trofeo Città di Belluno, terzo), per un altro ceko, Petr Chladek, nella graduatoria Juniores.

«Secondo tutti gli atleti è una delle gare più belle del mondo, tutti i concorrenti apprezzano l’organizzazione e ci invidiano il panorama» commenta Daniele Varago, presidente Asd Paracadutismo Belluno. «È una grande soddisfazione avere avuto al via 42 squadre, da 17 nazioni (Austria, Bosnia Erzegovina, Bulgaria, Danimarca, Francia, Germania, Italia, Olanda, Oman, Polonia, Qatar, Repubblica Ceca, Slovacchia, Slovenia, Stati Uniti, Svizzera, Ungheria ndr). Siamo alla ventinovesima edizione del Trofeo Città di Belluno ma già stiamo pensando all’edizione numero 30. Grazie a tutti coloro che rendono possibile questo evento».

«È stata una bellissima competizione, con condizioni atmosferiche selettive che hanno messo a dura prova tutti i concorrenti» commenta Paolo Bevilacqua, responsabile della nazionale azzurra. «Per quanto riguarda l’Italia, abbiamo fatto un ottimo secondo posto, siamo stati in gara fino all’ultimo salto e abbiamo perso per un nulla. È una prestazione che ci dà morale per i Mondiali che si svolgeranno tra una quindicina di giorni: andiamo in Bulgaria per essere protagonisti».

Informazioni su Redazione 10215 Articoli
GOBelluno Notizie © è un quotidiano on line che tratta argomenti inerenti alla Provincia di Belluno. E' una testata giornalistica registrata al Tribunale di Belluno in data 21/12/2011 al n. 7 del Registro della stampa e con Direttore Luca Mares.

Commenta per primo

Lascia un tuo commento all'articolo ...

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.