Presenze silenziose: mostra sui grandi predatori in Nevegal

Il sito internet del Comune di Belluno

BELLUNO – Si intitola “Presenze silenziose: ritorni e nuovi arrivi di carnivori sulle Alpi” e aprirà i battenti sabato pomeriggio al Centro Le Torri, in Nevegal: è la mostra organizzata dal CAI – Gruppo Grandi Carnivori e voluta dal Comune di Belluno  che per tutto il mese di agosto offrirà occasioni di conoscenza e di dibattito sulla presenza dei predatori sulle nostre montagne.

«Abbiamo scelto di ospitare questa mostra itinerante in Nevegal perchè è lì che la questione è più sentita, vista anche la conclamata presenza di un branco di lupi», spiega l’assessore alle politiche per l’ambiente, Stefania Ganz.

Non sarà però una mostra monotematica: sui 21 pannelli della rassegna, si parlerà anche di orsi, linci e specie rare; si indagheranno le ragioni del ritorno di questi animali sulla Alpi, le soluzioni e le strategie per mitigare l’impatto dei grandi carnivori sul territorio e verranno illustrati i comportamenti corretti da tenere in caso di incontro con uno di questi animali.

L’inaugurazione è prevista per le 18.00 di sabato 28 luglio: in questa occasione, si terrà la prima delle due conferenze in programma intitolata “Presenze silenziose: lupo, orso, lince e gli altri grandi carnivori delle Dolomiti”, a cura di Giuseppe Tormen, naturalista e membro del Gruppo Grandi Carnivori CAI.

Il secondo incontro è in programma per le 20.00 di giovedì 9 agosto, e sarà una serata incentrata sul lupo: dopo Tormen, che illustrerà “Presenza storica e biologia della specie”, toccherà agli uomini del Corpo di Polizia Provinciale e dell’Ufficio Faunistico della Provincia di Belluno intervenire su “Motivi del ritorno, interrogativi e aspetti gestionali attuali”.

In programma anche un’escursione “Sui sentieri del lupo”, una passeggiata guidata a cura di guide naturalistiche ed ambientali.

La mostra, organizzata in collaborazione anche con il CAI Veneto e con il patrocinio della Provincia di Belluno, sarà aperta dal lunedì al venerdì dalle 15 alle 17, sabato e domenica anche dalle 10 alle 12. Per gruppi, comitive, centri estivi e visite guidate si può effettuare la prenotazione al 335/7291774.  

«È una mostra che vuole far conoscere questi animali, la situazione attuale, l’importanza, ma anche le problematiche legate al loro ritorno, per contribuire al formarsi di una visione corretta negli abitanti e nei fruitori dell’ambiente alpino: – spiega l’assessore Ganz – una visione di equilibrio, aperta alla coesistenza, e non chiusa in posizioni estreme. Nel recente passato, abbiamo fatto diversi incontri su questi temi con la popolazione, ora proponiamo questo evento nella stagione estiva anche per dare informazioni chiare e precise ai tanti turisti che frequentano la nostra Alpe».

Informazioni su Redazione 9609 Articoli
GOBelluno Notizie © è un quotidiano on line che tratta argomenti inerenti alla Provincia di Belluno. E' una testata giornalistica registrata al Tribunale di Belluno in data 21/12/2011 al n. 7 del Registro della stampa e con Direttore Luca Mares.

1 Commento

  1. Bene a far conoscere alcuni predatori dal punto di vista didattico e altro. Chi non ama i lupi, gli orsi, etc., non puo’ amare le montagne che e’ il loro ambiente in parte devastato e occupato da noi umani. Quando i cacciatori, gli allevatori, la regione, etc., vogliono ridurre certi predatori allora vuol dire che non hanno compreso il valore dei predatori. Bravo comune Nevegal.

Lascia un tuo commento all'articolo ...

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.