Ravvedimento per gli omessi versamenti acconti di IMU e TASI 2018

BELLUNO – Il 18 luglio scorso sono scaduti i termini per il pagamento degli acconti Imu e/o Tasi. Chi dovesse ancora regolarizzare gli omessi o parziali pagamenti può contare sulla disponibilità dell’Ufficio Tributi del Comune di Belluno, ricorrendo al ravvedimento operoso c.d. “breve”, ovvero versando l’intero tributo dovuto, gli interessi al tasso legale e le sanzioni ridotte previste dalla legge.

Sono ormai scaduti i termini anche per il ravvedimento “sprint” (consentito fino al 14° giorno successivo alla scadenza di versamento), che prevede una sanzione ridotta allo 0,1 %, per ogni giorno di ritardo dal 19/06 al 2/07/2018.

A partire dal 3 luglio e fino a mercoledì 18 luglio 2018 (30° giorno di ritardo), i contribuenti hanno la possibilità di vedersi applicare al ravvedimento la sanzione dell’1,5%: pari alla riduzione a 1/10 della sanzione piena del 30%, ulteriormente dimezzata. Quindi, per regolarizzare gli omessi o insufficienti acconti IMU-TASI 2018, si potrà applicare una sanzione fissa pari all’1,5 %.

Si ricorda inoltre che dal 1°/01/2018 l’interesse legale (e quindi l’interesse che si deve utilizzare per i ravvedimenti operosi) è salito allo 0,3 % (fino al 31 dicembre 2017 era allo 0,1 %) per effetto del D.M. 13 dicembre 2017.

On-line sul sito del Comune di Belluno www.comune.belluno.it, alla voce “IUC 2018 (IMU/TASI/TARI)” sono disponibili:

  • le delibere consiliari delle aliquote e detrazioni Imu/Tasi 2018 e dei rispettivi regolamenti;
  • la Guida UNIFICATA Imu/Tasi 2018, che espone le aliquote già ridotte delle percentuali agevolative previste dalla Legge di Stabilità 2016 per le diverse fattispecie imponibili;
  • il link che consente di calcolare le imposte dovute non ancora versate e da regolarizzare con ravvedimento operoso in caso di omesso/parziale versamento dell’acconto (con stampa di un unico F24).

I versamenti vanno effettuati (senza commissioni) presso gli sportelli bancari o postali utilizzando il modello F24.

Per i residenti all’estero, nel caso in cui non sia possibile utilizzare il modello F24, è possibile effettuare un bonifico a: UNICREDIT BANCA SPA – Servizio di Tesoreria – Codice IBAN: IT81 J 02008 11910 000003465348  – codice BIC/SWIFT: UNCRITM1D39 – intestato al Comune di Belluno.

In mancanza di regolarizzazione spontanea da parte del contribuente, dovranno essere applicati i procedimenti tributari di recupero/riscossione coattiva con l’applicazione delle sanzioni (senza riduzioni), interessi e spese dovuti.

Per ogni chiarimento sulle modalità di calcolo e versamento delle due imposte (Tasi/Imu), stampa dei relativi prospetti e modelli di pagamento F24, è a disposizione il Servizio Tributi negli orari di sportello (anche telefonico): Ufficio Tributi Via Mezzaterra n 45, Tel. 0437 913447 – 913470 – 913406, Fax 913488 Pec: belluno.bl@cert.ip-veneto.net, E-mail: imu@comune.belluno.it, Sportello lunedì e martedì 9.00/12.00 E giovedì 9.00/12.00 e 15.00/17.00.

Informazioni su Redazione 9462 Articoli
GOBelluno Notizie © è un quotidiano on line che tratta argomenti inerenti alla Provincia di Belluno. E' una testata giornalistica registrata al Tribunale di Belluno in data 21/12/2011 al n. 7 del Registro della stampa e con Direttore Luca Mares.

Commenta per primo

Lascia un tuo commento all'articolo ...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.