Andrea Pavanello l’ironman del Duallika 2018

La prima frazione bike lungo la salita al Nevegal

Oltre 200 gli atleti che hanno invaso le strade e i sentieri da Castion fino in cima al Nevegal per partecipare alla prima edizione del Duallika.

BELLUNO – L’ironman Andrea Pavanello firma l’impresa Duallika lungo le strade che hanno visto il Nevegal nella storia del Giro d’Italia, passando per i troi del Vallavia e giù correndo fino al traguardo in 1 ora 6 minuti e 43 secondi. Una battaglia combattuta tra l’asfalto e i sentieri, pedalata dopo pedalata, correndo in salita e cercando di non mollare in discesa fino alla fine, precedendo di soli 9 secondi il duathleta Stefano Fratta del Bettini Bike Team. A completare il podio nella categoria individuale maschile l’atleta Nick Tonet del team Solowattaggio che arriva in Camposcuola con il tempo di 1 ora 10 minuti e 6 secondi. Di tutto rispetto anche il podio dell’individuale femminile dove Erica Turi si impone su Daniela Miatello e Tatiana Cappellaro con il tempo di 1 ora 25 minuti 28 secondi.

Per quanto inerente la categoria coppia femminile è il duo Rossi Francesca e Patrizia Zanette a terminare per prime il duathlon, imponendosi sulle coppie Paola Dal Mas con Elisabetta Rumor e Serena Ioriatti con Beatrice Dal Magro. Nella maschile Alessandro Sogne in coppia con Roberto Cassol salgono sul primo gradino del podio, precedendo Gregorio Rech con Italo Cassol e Luca Vignazia con Samuel Lungu. Infine è Martin Mina con Martina De Silvestro a vincere la categoria a coppie mista, imponendosi su Martina Brustolon con Diego D’Incà e Marco Del Missier con Francesca Tosato.

Grande determinazione per l’ironman Andrea Pavanello che incredulo della prestazione commenta: “Non mi aspettavo di andare cosi forte e sono rimasto molto contento della salita, un tracciato regolare anche se veramente duro. La parte di corsa anche è stata bella, quasi un mezzo vertical vista la pendenza dei sentieri, poi la discesa è stata molto veloce con un primo tratto da gestire e il secondo molto scorrevole”.

Contento l’ironman Stefano Fratta del Bettini Bike Team: “La frazione in bicicletta la ho affrontata in gruppo, visto che il ritmo era molto agile e buono, tanto da permettermi di salire molto bene. Sono arrivato in zona cambio primo nella categoria individuale, poi Pavanello ne aveva di più e nella salita mi ha recuperato, andando a scollinare per primo. Speravo di poterlo riprendere nella discesa, visto che è il mio forte, ma entrambi avevamo un buon ritmo, quasi alla pari. Comunque ho cercato di gestire al meglio la gara, arrivando secondo e quindi in zona podio”.

Grande soddisfazione anche da parte degli organizzatori per una prima Duallika dai grandi numeri. “Sorridiamo felici per il grande afflusso di atleti giunti nel Colle da diverse parti della provincia e zone limitrofe, veramente non ce lo aspettavamo”, commenta Gianpaolo Garaboni del Nevegallika. “Abbiamo lavorato a lungo nei mesi affinchè i tracciati fossero impeccabili, poi si sperava nel bel tempo e non ci possiamo lamentare, visto che la pioggia ha bagnato solamente l’ultima parte della competizione. Un grazie a tutti quanti hanno lavorato, aiutato, assistito, pedalato e corso. Adesso qualche giorno di relax per ricaricare le batterie e poi giù sempre sul pezzo per l’edizione 2018 del Trail del Nevegal che si correrà il 30 settembre!”

Le classifiche complete sono visibili al link https://www.webscorer.com/race?raceid=135897&lang=it&embed=2.

FOTOGRAFIE al link QUI.

Informazioni su Redazione 9274 Articles
GOBelluno Notizie © è un quotidiano on line che tratta argomenti inerenti alla Provincia di Belluno. E' una testata giornalistica registrata al Tribunale di Belluno in data 21/12/2011 al n. 7 del Registro della stampa e con Direttore Luca Mares.

1 Commento su Andrea Pavanello l’ironman del Duallika 2018

  1. Onore al merito a chi ancora oggi spende il proprio tempo (a volte anche denaro) per portare avanti manifestazioni sportive nel Colle! Complimenti e grazie per quello che fate!

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: