Stupefacenti, la Polizia interviene al parco Città di Bologna

Immagine archivio

BELLUNO – Intensa l’attività negli ultimi due giorni da parte della Squadra Volante pianificata anche nell’ambito del coordinamento attuato fra la Prefettura e le forze di Polizia per contrastare i fenomeni di degrado urbano in provincia.

Mercoledì mattina gli agenti hanno sanzionato per accattonaggio due cittadini stranieri che in maniera insistente stavano infastidendo la clientela all’uscita di due supermercati in via Vittorio Veneto; un altro cittadino straniero sempre nella giornata di mercoledì, in via Uniera dei Zater, è stato sanzionato ai sensi dell’art. 688 del codice penale per ubriachezza.  

Nella notte tra mercoledì e giovedì gli uomini delle Volanti hanno fermato, identificato e sanzionato per ubriachezza altre due persone di origine straniera; i due giovani sono stati controllati in via Viale Fanuzzi, a Belluno; ad attirare l’attenzione della pattuglia sono state le urla dei due che in preda all’alcool stavano litigando.   

Sul fronte della lotta al fenomeno dello spaccio e della detenzione di sostanze stupefacenti la Squadra Volante mercoledì pomeriggio ha fermato tre ragazzi nel parco cittadino “Città di Bologna” di Belluno. I poliziotti entrati nel parco hanno notato un gruppo di giovani che alla vista degli agenti hanno tentato di nascondere quanto avevano in mano.

Gli agenti li hanno raggiunti e dopo qualche domanda hanno trovato addosso ai tre ragazzi, tutti stranieri e di giovane età (uno di loro ha in atto una misura di “messa alla prova”), piccole dosi di marijuana (parliamo di tre dosi da 0.2 grammi, 0.5 grammi e 0.8 grammi). Oltre alla sostanza gli agenti hanno trovato anche un “grinder” (c.d. macina-erba); tutta la sostanza rinvenuta è stata sequestrata e i tre ragazzi sono stati segnalati alla Prefettura in quanto assuntori di droghe.

Informazioni su Redazione 10166 Articoli
GOBelluno Notizie © è un quotidiano on line che tratta argomenti inerenti alla Provincia di Belluno. E' una testata giornalistica registrata al Tribunale di Belluno in data 21/12/2011 al n. 7 del Registro della stampa e con Direttore Luca Mares.

1 Commento

  1. Intanto complimenti Polizia di Stato che controlli il territorio e sanzioni coloro che fanno accattonaggio insistente come purtroppo anche a Treviso nelle aeree dei supermercati e controlli altresì la detenzione o lo spaccio di sostanze stupefacenti dove anche qui a Treviso in questo caso abbiamo bravissime forze di Polizia che arrestano e denunciano di continuo.
    Mi fa riflettere il fatto che siano la maggioranza di cittadini stranieri a svolgere queste squallide, antipatiche, pericolose attività che mettono a repentaglio la vita dei nostri figli. Mi viene da pensare che allora la Lega in questo caso ha ragione e l’unica soluzione è mandarli tutti ai loro paesi di origine e ripristinare le frontiere come una volta, cosi le Forze di Polizia potevano in frontiera o dogana: controllare, arrestare, diffidare e tante altre attività utili al nostro paese, perché con solo una Forza di Polizia severa allora abbiamo una democrazia piu’ avanzata e rispettosa delle leggi e dell’uomo. Altre soluzioni non ne vedo.

Lascia un tuo commento all'articolo ...

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.