Sostenere le PA per sostenere i territori

Il sito internet del Comune di Belluno

BELLUNO – Lavoro, giovani e turismo: questi i tre cardini sui quali si basa il progetto  “Sostenere le PA per sostenere i territori”, finanziato dal Fondo Sociale Europeo e che vede il Comune di Belluno come partner di rete.

Due i temi a livello provinciale che hanno spinto l’amministrazione a partecipare al progetto: la necessità di arricchire l’attuale, scarsa, offerta lavorativa per le fasce più giovani della popolazione e il rafforzamento delle politiche per contrastare lo spopolamento in montagna.

«Aderendo a questo progetto, il Comune di Belluno coglie l’opportunità, di poter riflettere su un tema come quello del turismo legato al territorio e alle possibilità occupazionali dei giovani del nostro territorio», spiega l’assessore alle politiche giovanili, Valentina Tomasi.

L’obbiettivo del progetto è quello di coinvolgere enti, associazioni e privati in tavoli tematici per la co-progettazione; gli argomenti al centro del confronto saranno il turismo, il Nevegal e il Distretto creativo, «per arrivare – spiega Tomasi – a produrre progetti pronti ad essere proposti in caso di finanziamenti. Spesso, infatti, escono bandi con tempi molto stretti, per i quali è necessario avere già in mano progetti “cantierabili”, e questo vale sia per gli edifici che per i servizi: nel caso del turismo, sono spesso bandi regionali o europei per i quali non abbiamo ancora un “parco progetti” completo».

C’è poi la questione legata all’occupazione e ai giovani: «Grazie a questa opportunità, riflettiamo su un turismo legato a un territorio che fatica ad offrire opportunità di lavoro ai giovani. – spiega ancora l’assessore – Per questo, i nostri giovani che frequentano le università solo in pochissimi casi poi ritornano. Dobbiamo dar loro un motivo per tornare, e cercare di investire con loro, con le imprese, le associazioni e gli altri enti che lavorano sul nostro territorio e che investono sul turismo;questa  può essere l’occasione per consentire ai ragazzi di formarsi e lavorare qua».

Il progetto ha tempi strettissimi: i tavoli di co-progettazione dovranno concludere i loro lavori entro fine maggio, e per questo già in questi giorni sarà disponibile, sul sito del Comune, il bando di partecipazione. «Ci sono soltanto una decina di giorni per aderire. – conclude Tomasi – L’auspicio è che aderiscano molte imprese del territorio, enti, associazioni e privati, interessati a collaborare per costituire questa rete di contatti e professionalità. Per noi, è importante che siano in molti a partecipare, non solo per dare un’occasione i nostri giovani, ma anche per dimostrare che sappiamo muoverci come territorio unito e cogliere le occasioni che ci vengono offerte».

Informazioni su Redazione 9609 Articoli
GOBelluno Notizie © è un quotidiano on line che tratta argomenti inerenti alla Provincia di Belluno. E' una testata giornalistica registrata al Tribunale di Belluno in data 21/12/2011 al n. 7 del Registro della stampa e con Direttore Luca Mares.

Commenta per primo

Lascia un tuo commento all'articolo ...

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.