Premio della solidarietà al Comitato Pollicino

Da sinistra Enrico Collarin, Morena Pavei ed Alessandro Fullin

PONTE NELLE ALPI – Davanti a una platea del tutto particolare per una chiesa, l’arcipretale di Cadola super affollata, il Coro Monte Dolada ha assegnato il “Premio della solidarietà” al Comitato Pollicino. Con questa finalità, la solennità del 38° Gran Galà di Natale è stata accompagnata sabato sera dalle voci dei cori “Conegliano” diretto da Diego Tomasi, “El scarpon del Piave” di Spresiano guidato da Marco Girardi e il coro organizzatore della manifestazione il “Monte Dolada” di Alessio Lavina.

Presentata da Giovanni Viel e dopo il saluto del parroco don Giuseppe De Biasio, del consigliere regionale Franco Gidoni, della senatrice Raffaela Bellot, dal sindaco dell’Alpago Umberto Soccal e del primo cittadino di Ponte nelle Alpi, Paolo Vendramini, la serata ha subito lasciato spazio alla consegna dell’attestato di solidarietà da parte del presidente del coro Monte Dolada, Alessandro Fullin, al Comitato Pollicino nelle mani della presidente Morena Pavei e del segretario Enrico Collarin. Si tratta del riconoscimento che dal 2010 il complesso vocale assegna ad importanti organismi di volontariato che si distinguono a livello provinciale.

Generale commozione hanno suscitato poi le immagini che scorrevano su un grande schermo e raccontavano, per voce della presidente Pavei, i primi 10 anni di Casa Pollicino che si sono snodati tra enormi difficoltà e grandi soddisfazioni. Dalla visione degli squallidi quartieri della città romena di Petrosani si è passati a quelle dell’edificio “del colore del sole”, come la Pavei ha definito la Casa Pollicino. “La struttura – ha continuato – è stata realizzata ed è tuttora gestita dai volontari bellunesi. In questi anni la gioia più grande per noi è quella vedere il sorriso sui visi dei nostri bambini”. La presidente ha ricordato che progetto di dare accoglienza ai piccoli con forti difficoltà sociali e fisiche della città della Transilvania gemellata con Ponte nelle Alpi è nato ufficialmente nel 2002 da un’idea degli stessi Pavei e Collarin. Oggi, grazie all’attività di una cinquantina di volontari bellunesi e alle innumerevoli iniziative finalizzate a reperire fondi, la struttura di Petrosani è in grado di ospitare quasi un centinaio di bambini e di dare lavoro a 13 dipendenti del luogo.

Il Gran Galà di Natale è stato coronato dalla bravura dei cori i quali, acclamati da lunghi applausi, alla fine si sono esibiti tutti insieme, e anche insieme con il pubblico, in canti di forte impatto.

Lo speaker Viel ha sottolineato che il Coro Monte Dolada è nato a Cadola nel 1979 sotto la direzione di Agostino Sacchet. Si è fuso poi con Voci dell’Alpago e dal 1998 ha sede a Puos.

Al termine della serata 150 persone, tra coristi e ospiti, si sono ritrovate in sala Savio per la cena preparata dagli Alpini di Ponte nelle Alpi – Soverzene.

Informazioni su Redazione 9032 Articles
GOBelluno Notizie © è un quotidiano on line che tratta argomenti inerenti alla Provincia di Belluno. E' una testata giornalistica registrata al Tribunale di Belluno in data 21/12/2011 al n. 7 del Registro della stampa e con Direttore Luca Mares.

Be the first to comment

Rispondi