Soverzene e Mantova, percorsi di fede per i fedeli di Cadola e dei Coi de Pera

PONTE NELLE ALPI – Sono molti i parrocchiani di Cadola che non perdono occasioni per incontrarsi. In attesa di partecipare alla gita-pellegrinaggio prevista per sabato 23 settembre nel Mantovano, molti di loro si sono recati a Soverzene per la tradizionale celebrazione della festa dedicata alla natività della Madonna. Come ormai avviene da diverso tempo, anche quest’anno nel giorno della vigilia della ricorrenza dell’8 settembre il parroco di Cadola, don Giuseppe De Biasio, ha officiato una messa nella grotta della Vergine di Lourdes. A differenza del passato, stavolta i pellegrini sono giunti al piccolo santuario con una processione ridotta, partendo dalla centrale dell’Enel, a causa dei lavori in corso sulla pista ciclopedonale. In genere si partiva da Soccher per raggiungere Soverzene dopo circa 4 chilometri lungo il tracciato ai piedi della montagna. Al termine della cerimonia religiosa le signore di Soverzene hanno offerto agli ospiti un buon bicchiere di te.

Intanto la parrocchia di Cadola, insieme con quelle di Col di Cugnan e Quantin, si prepara per partire alla volta della terra mantovana. Il 23 settembre infatti, si svolgerà  la gita-pellegrinaggio per visitare i luoghi di fede quali il complesso dell’abbazia di San Benedetto Po e la cattedrale di Sant’Andrea a Mantova. E tra un luogo e l’altro si consumerà il pranzo sul battello in navigazione tra il Po e il Mincio.

Per informazioni è possibile rivolgersi ai parroci di Cadola don Giuseppe De Biasio (tel. 0437 99220) e di Col di Cugnan don Giorgio Aresi (tel. 0437 1845253 – 371 1746295).

Informazioni su Redazione 8960 Articles
GOBelluno Notizie © è un quotidiano on line che tratta argomenti inerenti alla Provincia di Belluno. E' una testata giornalistica registrata al Tribunale di Belluno in data 21/12/2011 al n. 7 del Registro della stampa e con Direttore Luca Mares.

Be the first to comment

Rispondi