Ri-Costruire 3.0: novità, opportunità e formazione

LONGARONE – Delineata ormai la dodicesima edizione di “Ri-Costruire 3.0”, il Salone dell’edilizia, del risparmio energetico e della sicurezza che anche quest’anno offrirà non solo un’ampia esposizione sulle nuove tecnologie e opportunità nel settore delle costruzioni, ma anche diversi esempi di costruzione in montagna.

Tutto il settore mostra un certo fermento dopo l’approvazione della Legge di bilancio 2017 che ha prorogato fino al prossimo 31 dicembre le detrazioni per le ristrutturazioni edilizie e il Bonus Mobili, ma ha anche introdotto la detrazione d’imposta del 50% per le spese sostenute per l’adozione di misure antisismiche su edifici ricadenti nelle zone sismiche ad alta pericolosità (zone 1, 2 e 3). Ri-Costruire 3.0 diventa allora l’occasione giusta per cogliere al volo queste opportunità: innovare, migliorare e mettere in sicurezza, risparmiando in maniera consistente sull’investimento fatto.

Per i più giovani o per gli operatori del settore che invece volessero avvicinarsi al mondo delle macchine avremo in Fiera, grazie alla collaborazione con il Centro per la Formazione e la Sicurezza di Belluno “C.F.S.”,  l’unico simulatore in Italia per escavatori idraulici della Volvo Construction Equipment. Uno strumento che rappresenta lo stato dell’arte in materia di addestramento professionale all’utilizzo delle attrezzature di lavoro e sarà a disposizione di tutti per una prova durante i due week end di Ri-Costruire.

Come sempre avremo anche importanti momenti dedicati alla formazione e in particolare, grazie alla stretta collaborazione con i professionisti di Belluno, nel centro congressi si parlerà di “Sicurezza – Comfort – Fiscalità” con i Collegi dei Geometri e dei Periti Industriali e di “Comportamento al sisma di murature nuove ed esistenti” con l’Ordine degli Ingegneri Belluno, e ancora di “Modelli 3D per il territorio, le infrastrutture e l’edilizia” con il Centro Consorzi; mentre nell’Area Incontri – Pad. E – non poteva certo mancare, per tutti i giorni della fiera, un fitto programma di dimostrazioni e approfondimenti organizzati dalle ditte espositrici dove si tratterà, tra le altre cose, di nuovi sistemi di comunicazione, della fisica tecnica del tetto e della parete, e ancora di innovazione territoriale in aree alpine attraverso la rigenerazione urbana, l’accessibilità e i corridoi tecnologici. Inoltre si svolgeranno una serie di incontri di approfondimento per il Progetto Legno Energia, a partire dalla “Tavola rotonda sul legno in provincia di Belluno” per continuare con “La certificazione della gestione forestale sostenibile e della catena di custodia nel settore legno”, il “Riscaldarsi correttamente con il legno, in sicurezza nel rispetto dell’ambiente e della qualità dell’aria”, oltre ai corsi di formazione sullo standard PEFC e per la classificazione a vista.

Ri-Costruire 3.0 si aprirà sabato 25 febbraio nel Quartiere Espositivo di Longarone Fiere e rimarrà aperta anche domenica 26 e il week end successivo, dal 3 al 5 marzo; orario di apertura al pubblico: dalle 10 alle 19 le giornate di sabato e domenica, dalle 14.30 alle 19 il venerdì 3 marzo.

Informazioni su Redazione 8696 Articles
GOBelluno Notizie © è un quotidiano on line che tratta argomenti inerenti alla Provincia di Belluno. E' una testata giornalistica registrata al Tribunale di Belluno in data 21/12/2011 al n. 7 del Registro della stampa e con Direttore Luca Mares.

Be the first to comment

Rispondi