Imposta di soggiorno: De Cassan incontra i sindaci di Alleghe, Rocca Pietore e Selva di Cadore

Il sito internet di Confcommercio Belluno

BELLUNO – «Per uscire dall’impasse legata alle posizioni relative all’imposta di soggiorno ho chiesto ai Sindaci di Alleghe e Rocca Pietore di poterci incontrare per ragionare insieme sulle reciproche posizioni e, soprattutto, su eventuali soluzioni. E posso affermare che l’incontro svoltosi qualche giorno fa, presente anche il vicesindaco di Selva di Cadore, è stato assolutamente costruttivo e chiarificatore», questo quanto afferma Walter De Cassan, presidente di Federalberghi Belluno Dolomiti.

«Da parte nostra – continua De Cassan – abbiamo confermato come la posizione di contrarietà e di preoccupazione del nostro sistema associativo sull’imposta di soggiorno non sia assolutamente preconcetto ed aprioristico ma legato all’impianto legislativo. Fin da subito affermammo la preoccupazione relativa alle condizioni di disomogeneità che, così come normata, l’imposta avrebbe creato tra i Comuni; e contestualmente evidenziammo i timori che tra territori e comuni contermini ed omogenei si sarebbero venuti a creare effetti distorsivi sotto il profilo concorrenziale ma anche delle risorse che poi i Comuni avrebbero potuto o meno reinvestire nel turismo. E tutto ciò si è verificato fin da subito».

In questo ambito va poi rilevato come un’associazione rappresentativa a carattere nazionale debba vedere ed affrontare un tema nell’ottica del sistema Italia e non dei singoli territori; su questo fronte la preoccupazione che le risorse dell’imposta di soggiorno possano essere poi slegate da aspetti di qualificazione dei territori in una visione turistica è assolutamente giustificabile.

«Sappiamo bene però quali siano le difficoltà economiche in cui operano anche le amministrazioni locali e la serietà e l’impegno dei nostri Sindaci nel cercare soluzioni anche a sostegno del sistema turistico in un momento in cui la realtà è fatta solo di tagli e mancanza di risorse. Per questo Federalberghi Belluno, fin dai primi anni, ai Comuni che decisero di introdurre l’imposta di soggiorno, pur in una posizione sindacale di dubbio e perplessità, garantì la propria collaborazione alla redazione dei regolamenti. Collaborazione che in ogni caso anche in futuro non verrà meno se e quando ai Comuni verrà data la facoltà di reintrodurla e la vorranno introdurre nella speranza, però, che la materia si basi su principi normativi che permettano di superare le attuali disparità».

«Una cosa è certa», conclude De Cassan. «L’incertezza, che come al solito regna sovrana, non aiuta nessuno nell’adozione di scelte precise».

Informazioni su Redazione 8432 Articles
GOBelluno Notizie © è un quotidiano on line che tratta argomenti inerenti alla Provincia di Belluno. E' una testata giornalistica registrata al Tribunale di Belluno in data 21/12/2011 al n. 7 del Registro della stampa e con Direttore Luca Mares.

Be the first to comment

Rispondi