Quattro mobilità europee per 12 studenti dell’istituto Catullo

BELLUNO – La mobilità europea si fa anche in classe. Grazie al progetto “Human rights: then and now” sostenuto dal Comitato d’Intesa e organizzato dall’associazione maltese “Euro media forum”, 12 studenti della classe quinta a indirizzo sociale dell’istituto Catullo parteciperanno a ben quattro mobilità (a Malta, in Macedonia e a Belluno) per parlare di migrazione, integrazione e interculturalità. Termina oggi la visita preliminare della responsabile bellunese del progetto Laura De Riz (componente del Centro studi del Csv) e dell’insegnante Paula Pasquali, partite martedì 10 e rientrate giovedì 12 gennaio per visitare la sede del progetto e conoscere gli organizzatori.

Il primo scambio si terrà dal 2 al 5 febbraio sull’isola mediterranea, il secondo dal 28 febbraio al 4 marzo a Prilep, in Macedonia, il terzo a Belluno dal 16 al 19 aprile e il quarto e ultimo di nuovo a Malta, dal 21 al 24 maggio. In ogni mobilità verrà approfondito un tema differente: la Convenzione di Ginevra, la figura del rifugiato oggi, la violazione dei diritti umani, le politiche locali di accoglienza. Gli obiettivi sono la promozione della cultura della pace, della non violenza, dell’accoglienza e della comprensione, del confronto interculturale, del senso di appartenenza europeo. I ragazzi torneranno arricchiti nelle loro competenze civiche e sociali, digitali e linguistiche.

Il progetto è stato finanziato dalla Commissione europea grazie al programma Europe for Citizens (strand 1) per il suo alto valore educativo. È risultato tra i 38 progetti ammessi al finanziamento sui 431 presentati.

Informazioni su Redazione 8432 Articles
GOBelluno Notizie © è un quotidiano on line che tratta argomenti inerenti alla Provincia di Belluno. E' una testata giornalistica registrata al Tribunale di Belluno in data 21/12/2011 al n. 7 del Registro della stampa e con Direttore Luca Mares.

Be the first to comment

Rispondi