Ultimo giorni di Arredamont

LONGARONE – Si chiude oggi, domenica 6 novembre (orario d’apertura dalle 10 alle 20) nel Quartiere di Longarone Fiere la 39. edizione di Arredamont, la mostra dell’arredare in montagna, che anche quest’anno si è confermata punto di riferimento strategico per il settore del mobile-arredo e unico di tale portata nell’arredamento delle case di montagna.

La manifestazione ha confermato la sua valenza crescendo rispetto alle passate edizioni, sia per quanto riguarda i visitatori, giunti a Longarone da tutto il centro e Nord Italia, in particolare dall’arco alpino, dall’Austria e dalla Germania, sia per un’offerta espositiva sempre più qualificata; un segnale di ampliamento della portata dell’evento che vuole mantenere sempre più alta la specializzazione e rivolgersi ad un pubblico variegato.

Particolarmente apprezzate le proposte che hanno come protagonista il legno legato al gusto della tradizione, per forme e materie prime grazie anche al recupero del vecchio semplicemente nei vecchi mobili di case delle vallate dolomitiche, con il loro mix di culture e stili di vita diversi, ma resi simili dalle condizioni abitative del passato, che integra in modo originale l’esposizione degli arredamenti su misura degli artigiani del legno. In fiera hanno il loro spazio, oltre ai mobili, l’oggettistica e i tanti complementi d’arredo, nonché i tessuti, senza dimenticare che i visitatori hanno la possibilità di trovare diverse soluzioni innovative per utilizzare al meglio gli spazi, componenti strutturali come gli infissi e i serramenti, insomma, una proposta completa, che riesce a soddisfare tutte le esigenze possibili.

La giornata conclusiva di oggi vivrà alcuni momenti collaterali di particolare interesse. I corsi gratuiti di Dolomiti Handmade che saranno incentrati sul pathwork base di pinweel e sulle realizzazioni creative di bustine con yo-yo, mentre la C.I.T.A. – Consociazione Italiana Tappezzieri Arredatori animerà il proprio stand alle 11.00 con Gabriele Pizzulo di Palazzolo sull’Oglio e l’intervento dal titolo “Vestire i mobili con il cuoio”, alle 14.00 con Alberto Baracchi di Modena e “Comunicare il saper fare, impariamo ABQ” e infine alle 15.30 con Giamaria Bergamo e il “Dormire sano: cassoni a molle e materassi in lana”.

Continuano anche presso lo stand del Centro Consorzi, per tutta la giornata, le attività di workshop dedicate al design, alla progettazione e alla prototipazione di oggetti per la casa e l’arredo, dalle dimostrazioni di intaglio degli allievi della Scuola del Legno alle dimostrazioni di tecnica pittorica,  realizzazione di un graffito e di un affresco e pulitura e restauro di elementi lignei da parte degli allievi della Scuola di Restauro, oltre agli innovativi laboratori creativi e prodotti digitali di Fab-Lab Impresa Belluno.

Ad animare l’ArredamontARENA invece ci penseranno alle 15.00 l’artista Giovanni Sogne con l’intervento su “L’affresco come elemento di arredo” e alle 16.00 l’Istituto Leonardo Da Vinci con il Da Vinci’s Fascion Sunday – sfilata di acconciature e di costumi.

Informazioni su Redazione 10218 Articoli
GOBelluno Notizie © è un quotidiano on line che tratta argomenti inerenti alla Provincia di Belluno. E' una testata giornalistica registrata al Tribunale di Belluno in data 21/12/2011 al n. 7 del Registro della stampa e con Direttore Luca Mares.

Commenta per primo

Lascia un tuo commento all'articolo ...

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.